venerdì 24 Maggio 2024

A poche settimane dalla risoluzione degli attacchi informatici, gli operatori sanitari si scontrano

3 mesi ago

Una situazione critica per gli operatori sanitari dopo l’attacco informatico

Più di due settimane dopo un attacco informatico, i medici, gli ospedali e gli operatori sanitari in difficoltà finanziarie hanno criticato aspramente l’ultima proposta del gruppo UnitedHealth. La stima del tempo necessario per ripristinare completamente la rete digitale suscita dubbi e preoccupazioni.

UnitedHealth prevede che ci vorranno almeno altre due settimane per stabilire un flusso costante di pagamenti per le fatture accumulate a causa della chiusura di Change Healthcare, il più grande centro di compensazione di fatturazione e pagamenti della nazione.

I fornitori preoccupati temono che potrebbero passare mesi prima che l’impasse di richieste e pagamenti venga risolta. Brad Larsen, fondatore di Portland Mental Health & Wellness, ha evidenziato un gap significativo nel flusso di cassa, causando notevoli difficoltà finanziarie.

Strategie di UnitedHealth per affrontare le critiche

UnitedHealth ha annunciato anticipi dei pagamenti per placare i fornitori discontents rispetto alla precedente soluzione di pagamenti minimi. La decisione di emettere anticipi e di accelerare i pagamenti è stata adottata per aiutare ospedali e medici a far fronte alla situazione difficile.

L’attacco informatico ha colpito non solo i clienti di United ma anche quelli di altri assicuratori, poiché molte fatture passano attraverso il Change. Questo ha condotto UnitedHealth a estendere l’offerta di anticipi a più fornitori per accelerare il ripristino dei pagamenti.

Preoccupazioni sulla sicurezza dati

L’attacco informatico ha paralizzato le transazioni finanziarie legate alla sanità, dall’acquisto di farmaci agli interventi chirurgici. L’industria e il governo sono preoccupati per la possibilità che i dati sensibili dei pazienti siano stati compromessi.

UnitedHealth ha rifiutato di fornire dettagli su eventuali violazioni dei dati dei suoi assicurati. L’azienda si è limitata a dichiarare di collaborare con le autorità competenti per investigare sull’attacco. L’FBI e esperti di sicurezza informatica sono coinvolti nell’indagine per risalire ai responsabili.

Il 1° marzo, un gruppo di hacker noto come AlphV o BlackCat ha ricevuto un pagamento di riscatto tramite una transazione Bitcoin. Questo evento solleva ulteriori preoccupazioni sulla sicurezza dei dati e sull’effettiva risoluzione dell’attacco informatico.

### UnitedHealth Group: il silenzio sul ransomware

Secondo un articolo su Wired, il gruppo United ha rifiutato di commentare l’accaduto. Anche Recorded Future, la società che ha individuato il pagamento del ransomware, è rimasta muta.

### Preoccupazioni per la sicurezza dei dati sensibili

Ed Tilley, un assistente sociale clinico, ha sollevato preoccupazioni riguardo alle informazioni sensibili come la data di nascita e la diagnosi dei pazienti che potrebbero essere state divulgate. Il gruppo UnitedHealth ha visto un calo del 7,7% delle azioni dopo l’attacco informatico.

### Ritardi nei pagamenti e incertezze future

UnitedHealth Group ha dichiarato che i pagamenti saranno disponibili dopo il 15 marzo e che ci sarà un periodo di test per consentire agli ospedali e ai medici di richiedere rimborsi. Tuttavia, il CEO McMahon ha riconosciuto che i tempi potrebbero variare a causa della situazione fluida.

### Difficoltà operative per ospedali e medici

Molti fornitori stanno cercando soluzioni alternative a causa delle complicazioni nel sistema di pagamento compromesso. Ciò ha portato alcuni a rivolgersi ad altri concorrenti di Change, generando un sovraccarico di lavoro e difficoltà operative.

### Incertezze nel settore sanitario

Altri importanti assicuratori sono restati in silenzio riguardo alla possibilità di concedere anticipi o benefici simili a quelli proposti da McMahon. La Federazione Americana degli Ospedali ha espresso preoccupazione per le difficoltà finanziarie, specialmente per le piccole imprese.

### Apprensione per il futuro e impatto sui servizi

Maggie Williams, consulente del settore medico, ha evidenziato le crescenti preoccupazioni tra i medici che potrebbero non essere in grado di sostenere i costi operativi a lungo termine. La mancanza di riserve finanziarie potrebbe mettere a rischio la continuità dei servizi medici offerti ai pazienti.

Rallentamenti nei Rimborsi Medicare

La potente lobby ospedaliera chiede un’accelerazione nei rimborsi Medicare per alleviare le pressioni sugli operatori sanitari.

Misure del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani

Il Dipartimento della Salute ha annunciato misure per anticipare i pagamenti Medicare ai fornitori e ha esortato gli assicuratori privati a fare altrettanto.

Rilassamento dei Requisiti da Parte di UnitedHealthcare

UnitedHealthcare rilasserà i requisiti di autorizzazione preventiva per le polizze Medicare Advantage fino alla fine di marzo.

Focus sull’Acquisizione di Change Healthcare da Parte di UnitedHealth

La chiusura di alcune parti di Change Healthcare porta l’attenzione sul consolidamento di entità sanitarie sotto UnitedHealth, inclusa l’acquisizione di Change da parte di quest’ultimo.

Difficoltà nell’Assistenza Clienti presso Change Healthcare

I fornitori che cercano assistenza da parte di Change Healthcare si trovano di fronte a difficoltà nel contattare il servizio clienti, con chiamate che vengono interrotte senza risposta.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.