Come gli umani hanno perso la coda

2 mesi ago

Perché gli esseri umani hanno perso la coda

Uno studio rivela che gli umani e altre scimmie presentano un’alterazione genetica nel gene chiamato TBX, assente nelle scimmie con la coda. Questo cambiamento, anche riscontrato nei topi, ha contribuito alla perdita della coda, dimostrando varie vie evolutive.

Il tratto della mancanza di coda si è evoluto più volte, sottolineando la diversità dei processi evolutivi. Gli antenati umani hanno seguito questa strada di sviluppo, secondo quanto affermato dai ricercatori.

Le galassie nane e la reionizzazione

Astronomi hanno utilizzato il telescopio spaziale James Webb per dimostrare come galassie in miniatura abbiano svolto un ruolo cruciale nella reionizzazione dell’Universo primordiale. Questo ha permesso alla luce stellare di attraversare il cosmo, rivelando galassie lontane.

Epigenoma e modifiche genetiche

Modifiche dell’epigenoma nei topi possono ridurre i livelli di colesterolo regolando specifici geni senza alterare il DNA in modo irreversibile. Questo approccio potrebbe trattare malattie influenzando l’espressione genica senza dover agire direttamente sul DNA.

Successo dell’atterraggio lunare di Odysseus

Nonostante un atterraggio accidentato sulla Luna, il lander privato Odysseus viene considerato un successo. Anche con una gamba rotta e un atterraggio laterale, il lander ha effettuato con successo diverse missioni scientifiche, sebbene sia progettato per sopravvivere solo durante il giorno lunare.

Impatti delle organizzazioni no-profit nel settore farmaceutico

Sperimentazioni positive su nuovi farmaci antimicrobici come la zoliflodacina e il fosravuconazolo indicano che le organizzazioni no-profit potrebbero contribuire significativamente alla risoluzione del problema dell’accesso ai farmaci e alla resistenza antimicrobica, considerata causa di milioni di morti ogni anno.

Questi risultati sono particolarmente significativi poiché molte aziende farmaceutiche tradizionali hanno abbandonato tale settore, lasciando spazio a iniziative no-profit per colmare questa lacuna.

Fonte: D. Thomas e C. Wessel Lo stato dell’innovazione nelle terapie antibatteriche (BIO, 2022)

Dal suo lancio nel novembre 2022, il chatbot di OpenAI ha offerto supporto agli scienziati.

Aumentare la produttività delle pubblicazioni e l’utilizzo di intelligenza artificiale

Alcuni autori utilizzano chatbot per produrre ricerche di basso valore, sollevando la questione del sistema di ricompense nel mondo accademico. La transizione potrebbe essere da una cultura del “pubblica o perisci” a un focus sulla qualità rispetto alla quantità.

L’impatto dell’invasione russa sull’istruzione in Ucraina

Docenti e studenti in Ucraina hanno affrontato interruzioni di corrente, attacchi aerei e lutto dall’invasione russa. Inna Makhovych utilizza piattaforme gamificate per insegnare online e studia gli effetti dell’ambiente stressante sull’apprendimento.

Makhovych sottolinea la necessità di sostegno e collaborazione dalle istituzioni straniere e afferma che l’educazione è possibile in qualsiasi situazione.

Citazione del giorno da Alexander Boxer

Lo scienziato dei dati Alexander Boxer riflette sul significato del calendario come prodotto degli sforzi di civiltà diverse nel comprendere il tempo. Augura una buona giornata bisestile! (NPR | 9 minuti di lettura)

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

“Internet quantistica” dimostrata in tre città

Ultime avanguardie: La “internet quantistica” Tre gruppi di ricerca hanno dimostrato con

Un’importante scoperta scientifica: un piccolo buco nero nell’Universo primordiale

Uno sguardo alla ricerca Un gruppo internazionale di ricercatori provenienti da prestigiose