domenica 16 Giugno 2024

Doppia fioritura delle cicale nel 2024: Google Doodle celebra un evento che si verifica una volta ogni 221 anni con un gruppo di insetti

2 settimane ago

Doppia fioritura delle cicale nel 2024

Il Google Doodle celebra l’eccezionale evento della doppia fioritura delle cicale, un evento che si verifica una volta ogni 221 anni. In questa occasione, due covate di insetti, la Covata XIII e la Covata XIX, sono emerse contemporaneamente.

Una rara coincidenza

Le due covate emergono rispettivamente ogni 17 e 13 anni. Questa co-emergenza è straordinaria poiché entrambi i cicli sono numeri primi. Secondo John Cooley, fondatore del Progetto Cicala periodico, questa singolare convergenza si verifica solo una volta ogni 221 anni.

Lo svolgimento dell’evento

L’evento della doppia emergenza cicadica è iniziato ad aprile e continua. Gli insetti giovani, dopo essersi schiusi sotto terra, diventano ninfe e successivamente adulti. Dopo la muta, salgono sugli alberi per accoppiarsi.

Il ciclo vitale delle cicale

I maschi producono suoni striduli per attirare le femmine, che rispondono con un clic. Dopo l’accoppiamento, le femmine depongono le uova. Una volta schiuse, le larve si nutrono della linfa degli alberi prima di ritornare sotto terra per completare il ciclo vitale.

Conclusione dell’evento

L’evento durerà fino a giugno, con la durata dipendente dall’apparizione delle cicale. Avvistamenti sono stati segnalati in diversi stati come Illinois, Virginia, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Georgia, Alabama, Mississippi, Tennessee, Kansas e Missouri.

Applicazione Cicala Safari

Un’applicazione chiamata Cicala Safari tiene traccia di un raro evento che coinvolge le cicale.

Emergenza cicale

Secondo Cooley, l’emergenza cicale può durare fino a un mese, ma quest’anno, data la vasta distribuzione geografica, si prevede che le cicale resteranno in vita più a lungo.

Google Doodle

Google ha creato un Doodle dedicato a questo evento per celebrare le cicale e sensibilizzare sul ruolo essenziale che svolgono negli ecosistemi.

Invito a non temere

Google ha dichiarato che non c’è motivo di temere le cicale poiché non mordono, non pungono e non sono velenose. Inoltre, presto scompariranno lasciando cibo per altri animali.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.