mercoledì 22 Maggio 2024

È morta a 92 anni Kathy Goldman, che lottò contro la fame a New York

2 mesi ago

Muore a 92 anni Kathy Goldman, Eroina Contro la Fame a New York

Kathy Goldman, attiva leader civica che si è dedicata a combattere la fame a New York, è scomparsa all’età di 92 anni. La Goldman ha trascorso la sua carriera creando banchi alimentari e programmi gratuiti per sostenere i newyorkesi a basso reddito.

La causa del decesso, avvenuto il 5 marzo a Brooklyn, è stata un’insufficienza cardiaca congestizia, secondo quanto dichiarato da sua figlia, Julie Goldman. La Goldman era convinta di contrastare l’indifferenza che aveva portato all’Olocausto, dedicandosi per oltre cinquant’anni a varie iniziative per combattere la fame e sostenere le fasce più vulnerabili della società.

Una Vita al Servizio degli Altri

Nel 1980, fondò il Community Food Resource Center come risposta ai crescenti requisiti di ammissibilità per il welfare. Tre anni dopo contribuì alla creazione del Banco Alimentare per la Città di New York, che distribuiva cibo alle mense e dispense alimentari in tutta la città.

Innovazioni Contro la Fame

Nel 1984, avviò la Community Kitchen di West Harlem, un programma non solo di distribuzione alimentare ma anche di supporto per altre necessità come alloggio e assistenza sanitaria. La sua visione inclusiva è sempre stata al centro delle sue iniziative.

Riconoscimenti e Eredità

Kathy Goldman è stata una pioniera nella lotta contro la fame a New York per oltre mezzo secolo. Il suo impegno per introdurre il cibo nelle scuole ha avuto un impatto significativo, portando migliaia di bambini a nutrirsi invece di sprecare. Nel 2012 è stata onorata dal presidente Barack Obama come “campionessa del cambiamento”.

Kathryn Vera Friedman: la vita di una attivista e sostenitrice dell’alimentazione comunitaria

Nel 2009, Kathryn Vera Friedman fondò assieme ad Agnes Molnar l’organizzazione “Sostenitori dell’alimentazione comunitaria”, con l’obiettivo di promuovere il pranzo scolastico universale e strategie governative per soddisfare i bisogni nutrizionali degli americani.

Questa attivista era convinta che “il cibo non manca”, e combatteva per ridurre la fame in America.

Un’infanzia ebraica nel Bronx

Nata nel Bronx nel 1932 da immigrati ebrei dall’Europa dell’Est, Kathryn Vera Friedman si distinse come una delle prime ragazze ammesse alla Bronx High School of Science e fu la prima della sua famiglia a frequentare il college.

Studiò cinema alla New York University, conseguì un master in studi urbani al Queens College e si dedicò alla difesa dei diritti umani e alla lotta contro le disuguaglianze sociali.

Attivismo e impegno sociale

Kathryn Vera Friedman si adoperò attivamente per la desegregazione scolastica, la lotta contro la discriminazione razziale negli alloggi e l’istruzione di qualità per tutti gli studenti.

Insieme a Evelina Antonetta, si batté per migliorare le scuole pubbliche del South Bronx, introducendo programmi educativi e iniziative di sostegno per bambini e adulti.

Eredità e messaggio di speranza

Nonostante il divorzio nel 1974, Kathryn Vera Friedman lasciò un’impronta duratura attraverso i suoi figli, nipoti e pronipoti. La sua famiglia ha ereditato la sua passione per la giustizia sociale e la difesa dei diritti umani.

Il suo messaggio di speranza e cambiamento – “Puoi fare la differenza, puoi fare un cambiamento” – continua a ispirare coloro che credono nell’importanza dell’azione e dell’impegno per un mondo migliore.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.