mercoledì 22 Maggio 2024

Equinozio di primavera 2024: oggi la “notte uguale” segnala il cambiamento delle stagioni in tutto il mondo

2 mesi ago

La primavera sboccia nell’emisfero settentrionale con l’equinozio di primavera

La sera dell’equinozio di primavera segna l’inizio ufficiale della primavera nell’emisfero settentrionale.

Un evento astronomico annuale

L’equinozio di marzo è un evento annuale che segna il cambio delle stagioni a livello mondiale.

Significato di “notte uguale”

Equinozio deriva dal latino e significa “notte uguale” per la durata quasi uguale della luce del giorno in entrambi gli emisferi.

Due volte l’anno

Gli equinozi si verificano due volte l’anno, a marzo e settembre, a causa dell’inclinazione del pianeta Terra.

L’inclinazione del pianeta Terra

La Terra orbita attorno al sole con un’inclinazione di circa 23,5 gradi, determinando la distribuzione della luce solare durante l’anno.

Allineamento durante gli equinozi

Durante gli equinozi, l’inclinazione della Terra si allinea con la sua orbita, posizionando il sole sopra l’equatore del pianeta.

Un fenomeno visibile dallo spazio

L’equinozio produce una “notte uguale” in entrambi gli emisferi, visibile anche da spettacolari immagini come quelle della NASA.

Previsioni al minuto grazie alla scienza

Gli equinozi, essendo eventi astronomici precisi, sono prevedibili con esattezza dagli scienziati.

Il fascino dell’equinozio di marzo

Il 19 marzo, alle 23:06 EDT o alle 03:06 GMT del 20 marzo, cade l’equinozio di marzo, secondo Time and Date. Questo momento segna l’inizio della primavera per molti, portando con sé la promessa di giornate più lunghe e più luminose.

L’equilibrio tra giorno e notte

Durante l’equinozio, l’inclinazione della Terra consente a entrambi gli emisferi di godere di 12 ore di luce diurna e 12 ore di oscurità. È un momento di equilibrio e armonia celeste che celebra la transizione verso la nuova stagione primaverile.

Il susseguirsi delle stagioni

Dal 20 marzo fino al solstizio d’estate il 20 giugno, le giornate si allungheranno gradualmente nell’emisfero settentrionale. Questo periodo offre l’opportunità di osservare il cielo notturno e di ammirare stelle, pianeti e costellazioni in tutta la loro maestosità.

Scoprire il cielo notturno primaverile

Un satellite vede la Terra durante l’equinozio. A differenza di altri periodi dell’anno, l’inclinazione naturale della Terra si allinea con l’orbita del sole in modo tale che sia l’emisfero settentrionale che quello meridionale sperimentano 12 ore di luce diurna e 12 ore di oscurità.
(Credito immagine: NASA Goddard, GSFC)

L’equinozio offre un’occasione unica per osservare gli astri. Con un binocolo o un piccolo telescopio, è possibile esplorare stelle, pianeti e costellazioni nel cielo primaverile, godendo della bellezza e della magia dell’universo.

Prossimo appuntamento: l’equinozio di settembre

Dopo l’equinozio di marzo, l’equinozio autunnale si verificherà il 22 settembre 2024. Sarà il momento in cui l’emisfero australe inizierà il suo periodo di dominio solare, mentre nell’emisfero settentrionale l’autunno comincerà a farsi sentire.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.