Gli orgasmi dell’arvicola della prateria “ricablano” il loro cervello per un amore a lungo termine

2 mesi ago

Gli orgasmi degli arvicola della prateria e il legame a lungo termine

Uno studio ha rivelato che gli orgasmi ricolleggano il cervello degli arvicola della prateria, favorendo la formazione di relazioni monogame durature. Ciò sottolinea come il sesso e l’intimità influenzino il legame.

Implicazioni per la ricerca sui legami umani

Pur non essendo stato ancora condotto uno studio simile sugli esseri umani, la ricerca sugli arvicola potrebbe orientare futuri studi sulle connessioni cerebrali legate ai legami interpersonali tra le persone.

Lo studio condotto sulle arvicola ha permesso di mappare le regioni cerebrali coinvolte nell’accoppiamento e nella formazione dei legami di coppia. Questi roditori offrono spunti interessanti per comprendere i meccanismi neurali sottostanti ai comportamenti sociali complessi.

Scoperte neurali durante l’accoppiamento degli arvicola

I ricercatori hanno identificato diversi modelli di attività cerebrale che corrispondono alle fasi di accoppiamento, legame e stabilizzazione di un legame a lungo termine negli arvicola della prateria.

È emerso che l’eiaculazione maschile è strettamente connessa all’attività cerebrale legata al legame, suggerendo un’influenza diretta dell’eiaculazione sulla formazione dei circuiti neurali implicati nel legame di coppia.

Anche le arvicola femmine hanno mostrato una

Il legame di coppia e l’eiaculazione maschile: uno studio interessante

Uno studio ha evidenziato che l’attività cerebrale correlata al legame aumenta durante l’eiaculazione maschile, suggerendo una risposta neurale condivisa tra le api che si accoppiano.

Effetto su maschi e femmine

Questo effetto non riguarda solo i maschi: le femmine mostrano maggiore attività cerebrale correlata al legame quando si accoppiano con maschi che raggiungono l’orgasmo. L’eiaculazione maschile sembra facilitare il legame di coppia attraverso una risposta neurale condivisa.

Produzione di ossitocina e selezione del partner

Studi precedenti hanno dimostrato che sesso e orgasmo stimolano la produzione di ossitocina nell’uomo, ormone legato all’attaccamento. L’orgasmo femminile potrebbe essere un meccanismo evolutivo legato alla selezione del partner, suggerendo che le femmine umane formano legami con chi le porta all’orgasmo.

Similitudini nei modelli cerebrali maschili e femminili

Lo studio ha rivelato similitudini nei modelli di attività cerebrale tra maschi e femmine durante il legame di coppia, indicando che entrambi utilizzano meccanismi simili. Questo contrasta con l’idea che i sessi impiegano meccanismi neurali differenti per comportamenti simili.

Legami di coppia nella natura

Nonostante non sia chiaro perché alcune specie, come le arvicole delle praterie e i coyote, formino legami di coppia, si ipotizza che ciò favorisca una maggiore sopravvivenza della prole. L’aiuto reciproco e le cure parentali condivise sono cruciali per la cooperazione.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.