mercoledì 22 Maggio 2024

Gli Stati Uniti hanno già avuto più casi di morbillo nel 2024 che in tutto il 2023

2 mesi ago

Gli Stati Uniti affrontano un aumento dei casi di morbillo nel 2024

Il numero di casi di morbillo segnalati negli Stati Uniti nel 2024 ha già superato quelli di tutto il 2023, secondo i dati diffusi dai Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC).

Aumento dei casi nel corso degli anni

Sebbene quest’anno non abbia ancora raggiunto i picchi registrati nel 2014 e 2019, con oltre 660 e 1.200 casi rispettivamente, l’aumento dei casi di morbillo dagli anni precedenti è significativo.

Le epidemie legate a Disneyland e a comunità religiose poco immunizzate sono stati solo alcuni dei fattori che hanno contribuito ai numeri elevati.

Situazione internazionale e avvertimento del CDC

Oltre agli Stati Uniti, anche Austria, Filippine, Romania e Regno Unito stanno affrontando epidemie di morbillo, come segnalato recentemente dal CDC.

Questo allerta sull’importanza della vaccinazione e sulla presenza di comunità a maggiore rischio di epidemie a causa di una bassa copertura vaccinale.

Impacto e raccomandazioni del CDC

Anche se l’attuale immunità della popolazione negli Stati Uniti riduce il rischio di diffusione su larga scala, tasche di bassa copertura possono lasciare alcune comunità vulnerabili.

La maggior parte dei casi di morbillo segnalati riguardano viaggi internazionali e nazionali non vaccinati, con un’alta incidenza tra i bambini non vaccinati di età pari o superiore a 1 anno.

Vaccinazione MPR: Le Raccomandazioni del CDC

Il CDC raccomanda la somministrazione del vaccino MPR ai bambini dai 12 ai 15 mesi, con un secondo scatto tra i 4 e i 6 anni. I bambini di almeno 6 mesi che viaggiano all’estero dovrebbero ricevere almeno una dose prima della partenza.

Aumento dei Bambini Suscettibili al Morbillo negli Asili Nido

Il CDC segnala un aumento dei bambini suscettibili al morbillo nelle scuole dell’infanzia statunitensi. Circa 250.000 bambini negli asili risultano non aver completato la vaccinazione, aumentando il rischio di infezione.

Difficoltà nel Raggiungere i Livelli di Vaccinazione Ottimali

La maggior parte degli stati non riesce a raggiungere il 95% di bambini vaccinati contro il morbillo, obiettivo per ridurre la diffusione del virus. Le esenzioni dai vaccini contribuiscono a questa problematica.

Difficoltà Globali nella Vaccinazione contro il Morbillo

Anche a livello globale si riscontrano diminuzioni nelle vaccinazioni di routine contro il morbillo. È un problema che richiede un’immediata attenzione per evitare epidemie potenzialmente devastanti.

Appello all’Urgenza della Situazione

Il Dr. Demetrio Daskalakis del CDC sottolinea l’importanza di affrontare con urgenza la questione della vaccinazione. È necessario agire per contrastare la diffusione del morbillo, considerando sia la situazione globale che nazionale.

Nota: Questo articolo è puramente informativo e non fornisce consigli medici.

Per ulteriori informazioni sul funzionamento del corpo umano, inviaci le tue domande a community@livescience.com con oggetto “Health Desk Q”. Potresti trovare la risposta sul nostro sito!

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.