I casi di Mpox stanno superando di gran lunga i numeri dello scorso anno, riferisce il CDC

2 mesi ago

Situazione attuale dei casi di Mpox negli Stati Uniti

Attualmente, negli Stati Uniti sono stati registrati oltre 570 casi di Mpox nel 2024, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Andamento dell’epidemia e necessità di vaccinazione

Pur non raggiungendo i picchi di agosto 2022, quando si sono verificati circa 470 nuovi casi a settimana, i dati attuali dimostrano che la malattia è ancora presente, evidenziando l’importanza della vaccinazione.

Il ruolo del vaccino JYNNEOS nella prevenzione della Mpox

Il vaccino JYNNEOS, somministrato in due dosi distanziate di un mese, offre una protezione completa due settimane dopo la seconda dose. Attualmente, non sono raccomandati richiami.

Disponibilità e raccomandazioni per la vaccinazione

Per verificare l’idoneità al vaccino e trovare informazioni sui luoghi di somministrazione, è possibile consultare il sito dei CDC o contattare le autorità sanitarie locali, come a New York City e San Francisco.

Gruppi a rischio e raccomandazioni di vaccinazione

La vaccinazione non è estesa a tutti, ma è mirata a gruppi come uomini gay e bisessuali con STI, identificati come a rischio di Mpox e resi idonei alla vaccinazione.

Importanza della vaccinazione per prevenire la diffusione di Mpox

La Dott.ssa Jenni McQuiston, vicedirettore del CDC, sottolinea che la maggior parte dei casi segnalati coinvolge persone non vaccinate o parzialmente vaccinate, evidenziando l’importanza della copertura vaccinale.

Natura e tipologie di Mpox

La Mpox, conosciuta in passato come vaiolo delle scimmie, è causata da un virus imparentato con il Variola, responsabile del vaiolo. I virus Mpox si dividono in due tipi: clade I e clade II, con il primo che presenta maggiori rischi di diffusione.

Viaggiatori potrebbero portare il virus negli Stati Uniti

Il virus MPOX, con due cladi che possono causare malattie gravi, potrebbe essere portato negli Stati Uniti da viaggiatori provenienti da paesi come la Repubblica Democratica del Congo, come avvertito dal CDC nel dicembre 2023.

Virus MPOX: sintomi e diffusione

I virus MPOX possono provocare sintomi influenzali come febbre, dolori muscolari, affaticamento e linfonodi ingrossati. Durante l’epidemia del 2022, non tutti i casi presentavano questi segni. Le eruzioni cutanee tipiche del vaiolo iniziano come chiazze scolorite e progrediscono in vesciche e brufoli che si trasformano in croste.

Fattori di rischio e diffusione della malattia

Le persone con sistema immunitario indebolito, HIV, bambini sotto l’anno di età, persone con eczema e donne in gravidanza hanno un rischio maggiore di contrarre la malattia. La trasmissione avviene principalmente attraverso il contatto con le eruzioni cutanee.

Andamento dei casi negli Stati Uniti

Dal 2022, gli Stati Uniti hanno registrato oltre 30.000 casi di vaiolo, con un rallentamento nel 2023. Tuttavia, nel 2024 si sono verificati 576 casi nei primi tre mesi, con picchi a New York City, California e Florida.

Raccomandazioni per gruppi particolari

La malattia ha colpito in modo sproporzionato persone transgender, diversamente gender e uomini che hanno rapporti con uomini. Si consiglia a chi fa parte di questi gruppi e ha rischio aumentato di contrarre l’infezione di vaccinarsi contro il MPOX.

La situazione della vaccinazione contro il morbo tra gruppi a rischio

I dati del CDC mostrano che la copertura vaccinale contro il morbo tra vari gruppi a rischio non è ottimale, con una parte significativa della popolazione non protetta da una o entrambe le dosi.

L’allerta del Dottor Brandy Darby sulla persistenza del rischio

Il Dottor Brandy Darby, direttore della Divisione di Sorveglianza e Investigazione presso l’Ufficio di Epidemiologia del Dipartimento della Salute della Virginia, ha sottolineato che il rischio legato al virus è ancora presente e ha invitato alla consapevolezza.

Avviso del Dipartimento della Salute della Virginia sui casi di MPox

Il Dipartimento della Salute della Virginia ha recentemente segnalato una crescita dei casi di MPox nel 2024, con una dozzina di casi già registrati, rispetto ai 12 dell’intero 2023, evidenziando la necessità di adottare misure preventive.

Invito alla vaccinazione prima della stagione del Pride

Darby ha sottolineato l’importanza di vaccinarsi in tempo per partecipare alle celebrazioni della stagione del Pride, incoraggiando le persone a proteggersi per godersi le festività senza preoccupazioni.

Considerazioni finali

Questo articolo offre informazioni di carattere divulgativo e non costituisce consulenza medica. Per ulteriori approfondimenti o domande sul corpo umano, contatta community@livescience.com specificando “Health Desk Q” e potresti trovare risposte sul sito.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.