domenica 16 Giugno 2024

I danni derivanti dalle cause legali PFAS potrebbero superare quelli dell’amianto, avvertono gli avvocati del settore

3 settimane ago

Il pericolo dei PFAS: una minaccia legale senza precedenti

Avvocati del settore avvertono che le cause legali riguardanti i PFAS potrebbero superare quelle dell’amianto, con costi “astronomici” in arrivo. Brian Gross ha lanciato l’allarme durante una conferenza, mettendo in guardia le aziende su un’ondata di contenziosi imminenti.

Le sostanze PFAS, comunemente conosciute come “prodotti chimici per sempre”, sono responsabili di gravi problemi di inquinamento e rischi per la salute legati a casi di cancro. Il governo federale ha recentemente ordinato la rimozione di diversi tipi di PFAS dall’acqua potabile di milioni di cittadini americani.

L’impatto devastante dei PFAS

Le industrie chimiche e plastiche si preparano a difendersi dalle accuse legate ai PFAS, un gruppo di sostanze chimiche legate a problemi di salute diffusi. Queste sostanze sono state trovate in vari ambienti, inclusi l’acqua potabile, la pioggia e persino la neve antartica, con riscontri preoccupanti nel sangue della popolazione.

La pericolosità dei PFAS è evidenziata da numerosi studi che li collegano a gravi patologie come tumori, ritardi nello sviluppo, infertilità e danni agli organi. La resistenza di queste sostanze all’ambiente è talmente elevata che la loro completa decomposizione è ancora sconosciuta agli scienziati.

La situazione delle cause legali

Le cause giuridiche relative ai PFAS hanno già preso di mira importanti produttori statunitensi come DuPont, Chemours e 3M. Le aziende sono chiamate a prepararsi alle sfide legali imminenti, con necessità di revisione e adeguamento delle pratiche aziendali per difendersi da potenziali azioni legali.

3M accetta di pagare almeno 10 miliardi di dollari ai servizi idrici negli Stati Uniti

3M ha accettato di indennizzare i servizi idrici negli Stati Uniti con almeno 10 miliardi di dollari per coprire i costi di pulizia. Accuse di contaminazione da PFAS hanno portato 30 procuratori generali statali a citare in giudizio i produttori.

Una battaglia legale in corso su così vasta scala

Nonostante l’accordo di 3M, gli esperti prevedono ulteriori controversie legali. Oltre alle azioni contro i produttori di PFAS, anche le aziende che utilizzano questi composti nei loro prodotti vengono perseguite, come nel caso dell’azione legale contro Bic per rasoi contenenti PFAS non dichiarati.

Regolamentazione in corso delle sostanze chimiche PFAS

L’amministrazione Biden ha iniziato a regolamentare le sostanze chimiche PFAS, richiedendo ai sistemi idrici comunali di rimuovere sei tipi di PFAS. L’EPA ha designato due di questi composti come pericolosi, facendo ricadere la responsabilità della bonifica sui inquinatori anziché sui contribuenti, suscitando reazioni sia a livello legale che ambientale.

Previsioni di ulteriori contenziosi legati ai PFAS

Le norme più stringenti relative ai PFAS prevedono una nuova ondata di azioni legali da parte di servizi idrici e comunità locali per richiedere un indennizzo per i costi di pulizia. Si prevede un aumento significativo delle controversie legali, con esperti che affermano che il settore sarà al centro di una serie di contenziosi simili a quelli passati riguardanti sostanze dannose come l’amianto.

Il background e la diffusione dei PFAS nell’ambiente

I PFAS rappresentarono una scoperta industriale ma hanno causato danni ambientali significativi. Le proprietà di questi composti li hanno resi diffusi in prodotti di largo consumo, ma la loro resistenza all’ambiente ha portato a accumuli tossici nell’acqua, nell’aria e nel suolo. Gli effetti negativi sulla salute sono stati riconosciuti da tempo.

Sanzioni a DuPont per mancata divulgazione di effetti negativi del PFAS

Una multa di 10 milioni di dollari è stata inflitta a DuPont, la più grande sanzione amministrativa mai imposta dall’EPA, per non aver divulgato gli effetti negativi del PFAS.

Responsabilità legale in crescita

Il caso DuPont ha aperto la strada a una potenziale tempesta legale. A differenza del tabacco, il PFAS è diffuso in tutti gli americani, spesso senza consenso, creando le basi per responsabilità significative.

Il caso di Sandy Wynn-Stelt

Sandy Wynn-Stelt ha citato Wolverine e 3M dopo aver scoperto alti livelli di PFAS nel suo corpo, collegati a un cancro. Dopo aver raggiunto un accordo nel 2021, la fonte d’acqua locale rimane contaminata.

La signora Wynn-Stelt ha affermato che ora le industrie sono chiamate a rispondere delle loro azioni, un passo avanti significativo.

Risposte di Wolverine e 3M

Wolverine ha rifiutato di commentare, mentre 3M ha dichiarato di difendersi legalmente riguardo al PFAS. Il futuro dei casi legali dipenderà dalle prove sui rischi del PFAS, dove il consenso scientifico sui danni di alcune sostanze è ampio.

Ricerca sulla salute e prove legali future

Le prove scientifiche sui danni del PFAS sono ampie, secondo esperti come la tossicologa Linda Birnbaum. Nuovi dati scientifici sono essenziali in processi legali futuri, con epidemiologi considerati esperti cruciali.

La sfida della ricerca medica sulle sostanze PFAS

La ricerca medica si trova ad affrontare una sfida significativa legata al vasto numero di diverse sostanze chimiche PFAS presenti nell’ambiente, ognuna con possibili effetti sulla salute differenziati. Si è espresso in merito il dottor Steph Tai, preside associato del Nelson Institute for Environmental Studies dell’Università del Wisconsin.

Valutazione degli effetti sulla salute a lungo termine

Secondo il dottor Tai, è necessario molto tempo prima che gli effetti sulla salute derivanti dall’esposizione ai PFAS si manifestino. Gli studi a lungo termine sono quindi fondamentali per valutarne gli impatti. I ricercatori si basano su “esperimenti naturali”, confrontando individui con diverse esposizioni ai PFAS, anche se ciò comporta delle incertezze.

Le azioni dell’industria e le incertezze legali

Azioni significative dell’industria comprendono l’eliminazione progressiva dei PFOS, PFOA 3M e DuPont. Tuttavia, permane incertezza legale: la Corte d’Appello del Sesto Circuito degli Stati Uniti ha respinto una causa di esposizione ai PFAS in Ohio per mancanza di prova.

Impegno per la pulizia e i finanziamenti per la contaminazione da PFAS

Un’avvio di una vasta operazione di pulizia è in corso. La legge sulle infrastrutture del 2021 del presidente Biden prevede 9 miliardi di dollari per affrontare la contaminazione da PFAS, di cui 1 miliardo sarà destinato agli stati per test e trattamenti iniziali. Nuove varianti di PFAS continuano ad essere rilasciate nell’ambiente, spingendo gli scienziati a un’indagine approfondita.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.