I produttori di prodotti chimici fanno causa per una legge volta a liberare l’acqua dalle “sostanze chimiche eterne”

2 settimane ago

Produttori di Prodotti Chimici in Causa per Legge sull’Acqua:

Gruppi industriali citano il governo federale per imporre la pulizia delle sostanze chimiche legate al cancro nell’acqua potabile, sottolineando un’eccessiva autorità ai sensi del Safe Drinking Water Act.

Il nuovo standard EPA sui PFAS causati da prodotti chimici ha scatenato contese legali da parte di servizi idrici nazionali per i costi di pulizia, che contestano l’impatto e i costi del filtraggio delle sostanze nocive.

Le Contestazioni dei Produttori e dei Servizi Idrici:

Il ACC e la NAM hanno definito la norma EPA “arbitraria e capricciosa”, depositando una petizione presso la Corte d’Appello del Distretto di Columbia. Le associazioni dei servizi idrici hanno sottolineato che i costi sottostimati potrebbero ricadere sui contribuenti con un aumento delle tariffe dell’acqua.

I PFAS, comunemente presenti nell’ambiente, sono collegati a gravi problemi di salute come ritardi nello sviluppo e tumori. Le associazioni chimiche e i servizi idrici contestano l’efficacia e i costi del nuovo standard di pulizia.

Reazioni e Difese dell’Amministrazione:

Brenda Mallory, presidente del Consiglio per la Qualità Ambientale della Casa Bianca, ha difeso i rigorosi standard dell’amministrazione Biden, sottolineando l’importanza di garantire un’acqua potabile sicura per tutti. L’EPA ha affermato di basarsi sulla migliore scienza disponibile per resistere alle controversie.

L’implementazione del nuovo standard comporterebbe costi considerevoli per i servizi idrici, stimati intorno a 1,5 miliardi di dollari all’anno. Tuttavia, le incertezze sui costi effettivi persistono, con le società idriche che suggeriscono cifre superiori. Alcuni stati hanno già citato in giudizio produttori di PFAS per la contaminazione delle acque potabili.

Interventi e Finanziamenti per Affrontare la Contaminazione:

La legge bipartisan sulle infrastrutture del presidente Biden prevede 9 miliardi di dollari per supportare le comunità nell’affrontare la contaminazione da PFAS, di cui 1 miliardo sarà destinato agli stati per test e cure iniziali. Questi interventi mirano a proteggere la salute pubblica e garantire un’acqua potabile sicura per tutti.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.