domenica 16 Giugno 2024

I senatori vedono possibili conflitti di interesse negli strumenti di determinazione dei prezzi dell’assistenza sanitaria

3 settimane ago

Senatori preoccupati per conflitti di interesse nel settore sanitario

I presidenti delle commissioni del Senato responsabili della politica sanitaria esaminano le pratiche della società di analisi dati MultiPlan in collaborazione con grandi assicuratori. Sospettano che questo possa favorire gli interessi finanziari delle aziende a scapito dei pazienti.

Richiesta di chiarimenti alla società

I senatori Ron Wyden e Bernie Sanders hanno inviato una lettera all’amministratore delegato di MultiPlan per chiedere spiegazioni sulle pratiche dell’azienda. Vogliono discutere un’indagine del New York Times che ha sollevato preoccupazioni sulle pratiche di determinazione dei prezzi che potrebbero danneggiare i pazienti.

Collaborazione con il Senato per una maggiore trasparenza

MultiPlan ha dichiarato di essere disponibile a collaborare con le commissioni del Senato per rispondere alle domande e chiarire eventuali malintesi sulle sue modalità di determinazione dei prezzi. L’azienda si impegna a rendere l’assistenza sanitaria più trasparente e accessibile per tutti.

Accuse di comportamento anticoncorrenziale e indagini in corso

L’azienda è stata oggetto di attenzioni da parte di vari fronti, con accusazioni di comportamento anticoncorrenziale e indagini in corso da parte del Dipartimento del Lavoro. La richiesta di indagini antitrust da parte della senatrice Amy Klobuchar e le azioni legali di diversi sistemi sanitari mettono ulteriormente sotto accusa le pratiche di MultiPlan.

Rilevanza dell’assicurazione sanitaria basata sul datore di lavoro

La lettera inviata dai senatori Wyden e Sanders solleva anche l’attenzione sull’assicurazione sanitaria basata sul datore di lavoro, un sistema diffuso negli Stati Uniti. Questo tipo di assicurazione rappresenta una parte significativa dell’attività di MultiPlan e richiede maggiore trasparenza e controllo.

Una maggiore trasparenza sui costi delle assicurazioni sanitarie

Alcuni datori di lavoro stanno rivedendo i costi delle assicurazioni sanitarie e chiedendo maggiore trasparenza sulle spese gestite dalle compagnie assicurative. Senatori bipartisan hanno proposto una legge che obbligherebbe gli assicuratori a fornire dati dettagliati sulle richieste di rimborso.

Autofinanziamento e risparmio delle aziende

Le aziende, per gestire i costi, optano per l’autofinanziamento dei piani sanitari, lasciando agli assicuratori la gestione amministrativa. Questo modello può portare a risparmi, con compagnie come UnitedHealthcare, Cigna e Aetna che offrono strumenti per contenere i costi quando i dipendenti accedono a servizi sanitari esterni alla rete.

Commissioni e trattative degli assicuratori

Gli assicuratori come MultiPlan ottengono commissioni basate sul “risparmio” ottenuto dalle trattative con fornitori. Un risparmio maggiore può significare commissioni più alte. Ciò potrebbe lasciare i pazienti con saldi non pagati, come è emerso da un’indagine condotta dal Times.

La necessità di un maggiore controllo da parte delle aziende

Le imprese hanno l’obbligo legale di garantire che gli assicuratori agiscano nell’interesse dei dipendenti. Un’azione legale contro Johnson & Johnson potrebbe spingere le aziende a vigilare più attentamente sull’operato degli amministratori dei piani sanitari.

Controversie sui prezzi dei farmaci

In un caso emblematico, un dipendente della Johnson & Johnson ha accusato l’azienda di aver permesso a un amministratore di lucrare a scapito dei dipendenti, pagando cifre sproporzionate per farmaci. L’azienda ha respinto le accuse, sottolineando l’impegno verso i suoi dipendenti.

Emergenza di consulenti specializzati

È emersa una nuova industria di consulenti, avvocati e analisti di dati che assistono le aziende nel monitorare e negoziare accordi più vantaggiosi con gli assicuratori. Questo trend indica una crescente preoccupazione per la gestione trasparente e responsabile dei piani sanitari aziendali.

Scandali nel Settore Sanitario: Accuse e Controversie

Amministratori di un piano sanitario sindacale in Massachusetts hanno citato Blue Cross Blue Shield del Massachusetts nel 2021 per il pagamento eccessivo dei sinistri e addebito di commissioni non divulgate.

A gennaio, il Dipartimento del Lavoro ha citato Blue Cross e Blue Shield del Minnesota per aver obbligato datori di lavoro a pagare tasse senza rendere pubbliche le accuse.

Reazioni e Dibattiti

Aetna ha rifiutato di commentare il caso, mentre Blue Cross e Blue Shield del Minnesota definiscono le accuse del governo “prive di merito”.

Il dovere delle aziende di agire nell’interesse dei dipendenti si estende agli assicuratori come MultiPlan? I tribunali non hanno una posizione definitiva su questa questione.

Verdetto della Corte

MultiPlan sostiene che non ha il dovere di agire per il bene dei dipendenti e un giudice federale della California ha acconsentito a questa prospettiva, archiviando una causa intentata da fornitori sanitari.

Nelle presentazioni agli investitori, MultiPlan ha chiarito che, non essendo un’assicurazione, affronta meno complessità normativa rispetto ad altri attori del settore sanitario.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.