domenica 16 Giugno 2024

I “super maiali” canadesi potrebbero invadere il nord degli Stati Uniti, avverte uno studio

3 settimane ago

Pericolo imminente: i “super maiali” canadesi minacciano il nord degli Stati Uniti

Un recente studio ha evidenziato che i “super maiali” selvatici del Canada potrebbero presto invadere il nord degli Stati Uniti, rappresentando una seria minaccia per la regione.

Origini e caratteristiche dei maiali selvatici

I “super maiali” sono una combinazione di suini domestici, cinghiali e ibridi tra i due. Introdotte in Canada negli anni ’80 per scopi di caccia e ricreazione, queste popolazioni hanno prosperato in modo inaspettato, diventando un serio problema ambientale.

La pericolosa espansione verso gli Stati Uniti

Secondo lo studio, i maiali potrebbero varcare il confine con il Nord e il Sud Dakota, il Montana e il Minnesota, mettendo a rischio territori finora indenni dalla presenza di suini selvatici, rischiando di arrecare danni significativi sia all’ambiente che all’agricoltura locale.

Conseguenze dell’invasione dei super maiali

Il professor Ryan Brook, esperto di scienze animali, ha sottolineato la pericolosità di questi animali definiti “super” per la loro elevata capacità riproduttiva e di diffusione. La loro presenza potrebbe causare danni irreparabili alla biodiversità e all’ecosistema, minacciando la sostenibilità ambientale e agricola.

Studi e ricerca per prevenire l’invasione

Per prevenire una potenziale invasione, i ricercatori hanno studiato i movimenti dei maiali selvatici, utilizzando collari GPS per tracciare il loro percorso. Questi dati sono stati utilizzati per simulare i possibili spostamenti degli animali, cercando di prevedere e prevenire la loro avanzata verso gli Stati Uniti.

Una minaccia crescente: l’espansione dei maiali selvatici

Un recente studio ha evidenziato come l’espansione dei maiali selvatici stia diventando una preoccupazione sempre più rilevante, con mappe dettagliate che ne tracciano i movimenti. Secondo Brooke, questa evoluzione è significativa.

Preferenze abitative e rischio di espansione

I maiali selvatici sembrano prediligere habitat misti, come zone umide, foreste decidue e colture, che offrono cibo e copertura. Questo tipo di ambiente è comune nelle praterie settentrionali e lungo il confine, dove l’espansione è più probabile, soprattutto vicino ai corpi d’acqua.

Misure di mitigazione proposte

Per contrastare il rischio di un’espansione incontrollata, i ricercatori hanno suggerito l’adozione di strategie come la coltivazione di colture meno dense per ridurre la copertura o la limitazione dell’accesso dei maiali selvatici alle aree preferite mediante recinzioni o trappole.

La situazione critica in Canada

In particolare, la provincia prateria di Manitoba in Canada si trova a soli due o tre giorni dal confine con gli Stati Uniti, rendendo urgente l’adozione di misure preventive. Brook ha sottolineato che è fondamentale agire tempestivamente per evitare problemi futuri.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.