I tombaroli hanno saccheggiato sontuose tombe risalenti a 1.800 anni fa in Cina, ma non hanno trovato questa

4 settimane ago

Scoperta di tombe antiche in Cina

Archeologi cinesi hanno rinvenuto tombe di una famiglia ricca risalenti a 1.800 anni fa, rivelando che solo una delle tre tombe era stata risparmiata dai tombaroli. Le sepolture, della dinastia Han, contenevano preziosi manufatti come spade e specchi di bronzo.

Le tombe risalenti alla dinastia Han sono state scoperte nel villaggio di Dazhuangzi, in Cina. Due tombe erano state saccheggiate, ma una conteneva più di 70 manufatti, inclusi oggetti posti come offerte funerarie.

Secondo l’Istituto cinese di archeologia, le tombe si trovavano sotto un tumulo in un parco locale danneggiato dall’agricoltura. Gli scavi hanno portato alla luce manufatti e iscrizioni che hanno fornito importanti dettagli sulla vita della famiglia sepolta.

Tombe intatte e sepolture

Una delle tombe, intatta e contenente numerosi manufatti, aveva la forma di un “manico di coltello”. Le sepolture includevano due bare di legno con porte ornamentali tra di esse, suggerendo che le persone sepolte fossero probabilmente marito e moglie.

Gli archeologi ritengono che le tombe saccheggiate e quella intatta siano appartenute alla stessa famiglia, come indicato dall’iscrizione del cognome “Huan”. Questa importante scoperta fornisce preziose informazioni sulla vita e le tradizioni delle famiglie benestanti durante la dinastia Han.

Scoperte archeologiche a Rizhao: tombe della dinastia Han

Entrambi i gruppi di ossa umane all’interno delle bare sono decomposti, ma il corredo funerario include uno specchio di bronzo; una spada di ferro; vasi di ceramica smaltata, alcuni con coperchio in legno; pile di tazze di lacca; e un sigillo di rame per documenti a forma di tartaruga.

L’archeologo ha dichiarato che una delle bare era di squisita fattura e che sotto di essa si trovava un carrello o un carrello per spostarla su due rulli di legno: una scoperta insolita.

Rivelazioni sulle pratiche di sepoltura nella dinastia Han

Tutte e tre le tombe di Rizhao sono state scoperte importanti, afferma la dichiarazione; ma la tomba intatta, in particolare, aiuterà a rivelare di più sulle pratiche di sepoltura nello Shandong durante la dinastia Han.

Immagini delle tombe scoperte

La tomba intatta ha la tradizionale forma cinese a “coltello” ed è lunga circa 22 piedi, con una “strada tombale” lastricata che scende fino alla porta della tomba.

La tomba conteneva due bare di legno, probabilmente quelle di un marito e una moglie sepolti in tempi diversi, che potevano “comunicare” attraverso finestre e porte ornamentali nel tramezzo di legno tra loro.

Scoperta di bare antiche

Un’importante scoperta archeologica ha portato alla luce antiche bare durante lo scavo di Dazhuangzi. Lo storico dell’arte Yanlong Guo ha sottolineato l’importanza di queste scoperte, rivelando dettagli affascinanti sulle sepolture dell’antica Dinastia Han.

Tradizione sepolcrale

Le bare provenienti dalla dinastia Han erano realizzate da un unico tronco d’albero, una pratica comune dell’epoca. Tali sepolture, sebbene rare, offrono preziose informazioni sulla tradizione funeraria cinese del tempo.

Influenze culturali

Secondo lo storico, le sepolture potrebbero riflettere le influenze della popolazione Yue, attiva nella regione del fiume Yangzi. Questo suggerisce una diversità culturale e tradizioni sepolcrali interconnesse durante l’epoca Han.

Immagine di reperti archeologici

In aggiunta alla scoperta delle antiche bare, sono stati ritrovati reperti di inestimabile valore, tra cui un anello con sigillo di “Huan Baode” e tazze ornamentali in lacca. Questi reperti forniscono preziose informazioni sulla vita e sulla cultura dell’antica Cina.

Scavi archeologici rivelano tesori nascosti in tombe Han

Recenti scavi archeologici hanno portato alla luce una tomba intatta contenente un anello con sigillo di “Huan Baode” e pile di tazze ornamentali in lacca. L’importanza di tali reperti è stata sottolineata dall’Istituto di Archeologia dell’Accademia cinese delle scienze sociali.

Corredi funerari rivelano tracce della cultura Chu meridionale

I corredi funerari rinvenuti nelle tombe includono vasi di ceramica smaltata di varie dimensioni. Questi reperti, insieme all’argilla verde e agli oggetti laccati, suggeriscono un legame più forte con la cultura Chu meridionale rispetto alle regioni Han centrali a ovest dell’attuale Shandong.

Scarsità di resoconti archeologici su tombe Han costiere

Nonostante la recente scoperta di centinaia di tombe Han nella regione costiera, sono stati pubblicati pochi resoconti archeologici dettagliati. Questa mancanza di informazioni rappresenta un’opportunità per gli studiosi di approfondire la comprensione della cultura regionale dell’Impero Han.

Prospettive future sugli studi archeologici

Secondo Guo, un esperto del settore, il continuo studio e l’analisi dei reperti rinvenuti permetteranno agli studiosi di acquisire una conoscenza più approfondita della cultura della periferia costiera dell’Impero Han. Si prevedono ulteriori rivelazioni significative nel campo dell’archeologia cinese.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.