martedì 21 Maggio 2024

Il metano proveniente dalle discariche è un grande motore del cambiamento climatico, afferma uno studio

2 mesi ago

Le discariche: fonti nascoste di emissioni di metano

Le discariche sparse in vasti terreni rilasciano metano, gas a effetto serra, a livelli ben superiori ai dati ufficiali. Uno studio recente pubblicato su Scienza ha sottolineato questo impatto significativo sul cambiamento climatico.

Le discariche negli Stati Uniti emettono circa il 20% delle emissioni di metano, evidenziando il ruolo cruciale di queste aree nell’effetto serra. L’analisi ha rilevato una sottostima delle emissioni di metano, affermando che la nostra comprensione era limitata finora.

Il potere del metano nel riscaldamento globale

Il metano, sebbene meno persistente dell’anidride carbonica, ha un impatto riscaldante molto maggiore nel breve termine. Inoltre, le discariche sono la terza fonte di emissioni di metano negli Stati Uniti, contribuendo significativamente all’effetto serra.

Anche se il metano si disperde più rapidamente rispetto all’anidride carbonica, la sua potenza riscaldante è circa 80 volte superiore nel breve periodo. Questa dinamica rende cruciale monitorare e ridurre le emissioni di metano provenienti dalle discariche.

Emissioni reali: un approccio innovativo

L’approccio tradizionale basato su modelli teorici ha limitato la nostra comprensione delle reali emissioni di metano dalle discariche. Lo studio ha adottato un metodo innovativo: l’utilizzo di sorvoli aerei con spettrometri ad immagini per misurare direttamente le concentrazioni di metano nell’aria.

I dati raccolti tra il 2018 e il 2022 da 250 siti in 18 stati evidenziano l’entità delle emissioni di metano, a volte persistenti per lunghi periodi. Questo approccio concreto ha rivelato punti caldi di emissioni e pennacchi di metano in diverse discariche, sottolineando la gravità del problema.

Sfide nell’analisi delle emissioni

La misurazione diretta delle emissioni di metano dalle discariche presenta sfide tecniche e di sicurezza per gli operatori. Tuttavia, superare queste barriere è essenziale per una comprensione accurata delle emissioni e l’adozione di misure correttive necessarie.

Il monitoraggio attento delle emissioni di metano provenienti dalle discariche è fondamentale per affrontare il cambiamento climatico e mitigare i suoi impatti a livello globale.

Il problema delle “lasagne spazzatura”

Molti impianti di discarica raccolgono il gas metano emesso dai rifiuti in decomposizione per bruciarlo o utilizzarlo per la produzione di energia. Tuttavia, perdite nei pozzi e nei tubi di raccolta possono compromettere questi processi.

Individuare e riparare le perdite

Scoprire le perdite di metano non solo aiuta a monitorare le emissioni, ma permette agli operatori di discarica di intervenire prontamente. Ridurre i rifiuti è un’altra strategia, ad esempio attraverso il compostaggio degli scarti alimentari.

Le sfide globali

In molti paesi con regolamentazioni meno rigide, il controllo delle emissioni di metano dalle discariche è più complicato. Le stime indicano che globalmente il metano proveniente da discariche costituisca circa il 20% delle emissioni legate all’uomo.

Satelliti per il monitoraggio del metano

L’uso di satelliti per individuare le emissioni di metano potrebbe offrire una visione più ampia e accurata della situazione. Iniziative come il progetto ManthropeSat dell’Environmental Defense Fund si concentrano sul monitoraggio globale delle emissioni di metano.

La tecnologia al servizio dell’ambiente

Organizzazioni come Carbon Mapper, in collaborazione con istituti prestigiosi, stanno sviluppando satelliti per tracciare le emissioni di metano. Queste iniziative tecnologiche potrebbero essere decisive nel raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.