Il primo ricevente di trapianto di fegato da maiale a uomo “sta andando molto bene”

3 settimane ago

Successo nel Primo Xenotrapianto Riuscito

Un uomo cinese di 71 anni ha ricevuto con successo un trapianto di fegato da un maiale geneticamente modificato. A oltre due settimane dall’intervento, l’uomo sta bene, secondo il chirurgo Sun Beicheng del Primo ospedale affiliato dell’Università di medicina di Anhui.

Progressi nel Campo degli Xenotrapianti

Il trapianto di fegato è solo l’ultimo di una serie di trapianti di organi maiali sperimentati con successo. L’obiettivo è fornire soluzioni per la carenza di donatori di organi e salvare vite umane.

Ulteriori Trapianti di Successo

Team medici in diversi paesi hanno compiuto più xenotrapianti di fegato e rene con risultati promettenti. Gli sviluppi nella genetica animale stanno aprendo nuove prospettive nel campo dei trapianti.

Il Ruolo Chiave del Lobo Destro nel Trapianto

Il recente trapianto di fegato da maiale è stato effettuato su un paziente che non poteva ricevere un trapianto umano a causa di un grave tumore. L’intervento ha richiesto una lunga preparazione e l’approvazione da parte delle autorità etiche.

Dettagli del Trapianto

L’intervento chirurgico, che ha durato otto ore, ha coinvolto la rimozione del lobo destro del fegato del paziente e il trapianto di un fegato di maiale geneticamente modificato. Il maiale era stato appositamente selezionato per evitare il rigetto.

Prospettive Future

La sperimentazione di xenotrapianti offre speranze per il futuro della chirurgia e della medicina rigenerativa. I risultati positivi incoraggiano ulteriori ricerche per rendere questa pratica più diffusa e accessibile a livello globale.

Successo nel Trapianto di Fegato di Maiale

In seguito al trapianto di fegato di maiale, il flusso sanguigno è stato ripristinato con successo nel ricevente, che ha iniziato a secernere bile immediatamente dopo l’intervento.

Produzione di Bile e Monitoraggio

La produzione di bile è aumentata gradualmente, passando da 10 ml il primo giorno a 200-300 ml il giorno 13. Non sono stati riscontrati segni di rigetto neanche tramite biopsia al giorno 12.

Risultati Positivi e Prospettive

Gli esperti ritengono che il fegato di maiale potrebbe rappresentare una valida alternativa per il trapianto, poiché i fegati sono meno suscettibili al rigetto e alle lesioni rispetto ad altri organi.

Potenziale Applicazione Futura

Oltre alla bile, sono state rilevate produzioni di albumina e fattori di coagulazione suini. Queste scoperte potrebbero aprire nuove strade per futuri trapianti, permettendo la manipolazione genetica dei suini per produrre proteine umane.

Sfide e Ottimismo

Nonostante non siano stati osservati segni di crescita del fegato al decimo giorno, il team medico rimane ottimista riguardo alla piena funzionalità epatica del ricevente grazie al trapianto di fegato suino come ponte temporaneo.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Correzione dell’autore: Distruzione estensiva dell’ozono mediata dagli alogeni sull’Oceano Atlantico tropicale

Studio sulla Distruzione dell’Ozono sopra l’Oceano Atlantico Tropicale Il recente studio condotto

“Combattere il fuoco con il fuoco”: utilizzo degli LLM per combattere le allucinazioni LLM

Clusterizzazione degli output degli LLM per ridurre gli errori Recenti studi hanno