Il prossimo presidente del Messico sarà probabilmente questo scienziato, ma i ricercatori sono divisi nel loro sostegno

3 settimane ago

La potenziale presidente del Messico: Claudia Sheinbaum Pardo

L’ingegnere ambientale Claudia Sheinbaum Pardo potrebbe entrare nella storia come la prima donna presidente del Messico. I sondaggi la pongono in testa con il 50% dei voti. Se eletta, sarà uno dei pochi scienziati a guidare un paese.

La divisione tra i ricercatori

Non tutti i ricercatori messicani supportano Sheinbaum Pardo. Alcuni temono che ripeta le politiche del suo predecessore, criticato per limitare la libertà scientifica e i fondi per la ricerca. Altri confidano nel suo background scientifico per migliorare il settore.

Il percorso dalla scienza alla politica

Sheinbaum Pardo, laureata in fisica e dottorata in ingegneria ambientale, ha iniziato il suo coinvolgimento politico come attivista studentesca all’Università Nazionale Autonoma del Messico. Ha sostenuto López Obrador, che poi l’ha nominata segretario all’ambiente.

Un futuro incerto

Pur avendo una relazione stretta con l’attuale presidente, i sostenitori credono che Sheinbaum Pardo agirà in modo indipendente e basato sulla scienza. Durante il suo mandato come sindaco della Città del Messico ha dimostrato di sostenere la ricerca scientifica e l’innovazione.

La speranza di un cambiamento positivo nella politica scientifica

La possibile elezione di Claudia Sheinbaum Pardo come presidente del Messico porta con sé sia speranze che timori tra i ricercatori del paese. Mentre alcuni temono un’ulteriore restrizione della libertà scientifica, altri guardano a lei come potenziale promotrice di una maggiore collaborazione e innovazione nel settore scientifico messicano.

Il progetto di impatto di Sheinbaum Pardo

La creazione del più grande impianto fotovoltaico urbano del mondo a Città del Messico mira a ridurre le emissioni di anidride carbonica di 11.400 tonnellate all’anno, un’iniziativa che ha un costo di 661 milioni di pesos.

La sfida ambientale di Sheinbaum Pardo

Pur dimostrando un impegno verso la sostenibilità, l’amministrazione di Sheinbaum Pardo ha affrontato critiche per la costruzione di un ponte che ha interferito con le zone umide di Xochimilco, designate come patrimonio dell’umanità.

Nel 2021, sono stati annunciati investimenti per il ripristino delle zone umide, ma critiche sono sorte per la mancanza di trasparenza riguardo all’impatto ambientale. Alcuni considerano simile la strategia utilizzata per il Treno Maya.

Una comunità divisa

L’amministrazione di López Obrador ha generato tensioni con la comunità scientifica. La nomina di Álvarez Buylla, leader dell’agenzia scientifica, ha alimentato divisioni con accusa di politicizzazione.

Il 20 maggio, un gruppo di 250 intellettuali ha appoggiato Xóchitl Gálvez, mentre 900 scienziati e artisti hanno dichiarato sostegno a Sheinbaum Pardo quattro giorni dopo. La questione chiave riguarda la separazione tra politica e scienza.

La sfida di bilanciare politica e scienza in Messico

Secondo esperti, la politica può influenzare la ricerca scientifica, portando a decisioni controverse che minano l’autonomia accademica. Un esempio è l’approvazione di leggi che privilegiano progetti in linea con gli interessi governativi a scapito della scienza di base.

Accuse infondate e proteste internazionali

Nel 2021, il governo messicano ha accusato 31 scienziati di ‘criminalità organizzata’ e riciclaggio di denaro, scatenando una protesta internazionale. Tuttavia, il caso è stato archiviato per mancanza di prove, sollevando dubbi sull’effettiva tutela del mondo scientifico.

Le promesse elettorali del nuovo governo

Il nuovo governo messicano promette di sostenere la scienza e l’innovazione, annunciando progetti come l’elettrificazione dei trasporti e la transizione alle energie rinnovabili. L’obiettivo è creare un Messico più prospero e sostenibile dal punto di vista ambientale.

Un impegno per lo sviluppo scientifico

La nuova amministrazione messicana si impegna a supportare l’istruzione, la scienza e l’innovazione per un Paese più equo e giusto. Tuttavia, resta da vedere se le azioni concretizzeranno le parole e se verrà garantita l’indipendenza della comunità scientifica.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Correzione dell’autore: Distruzione estensiva dell’ozono mediata dagli alogeni sull’Oceano Atlantico tropicale

Studio sulla Distruzione dell’Ozono sopra l’Oceano Atlantico Tropicale Il recente studio condotto

“Combattere il fuoco con il fuoco”: utilizzo degli LLM per combattere le allucinazioni LLM

Clusterizzazione degli output degli LLM per ridurre gli errori Recenti studi hanno