Il Senato approva l’espansione del fondo per le vittime dell’esposizione ai rifiuti nucleari

2 mesi ago

Il Senato vota per ampliare il fondo delle vittime dell’esposizione ai rifiuti nucleari

Giovedì il Senato ha approvato una legge bipartisan che estende il risarcimento federale alle vittime di contaminazione nucleare causata dal governo. Il voto 69-30 potrebbe portare a una maggiore giustizia per chi è stato danneggiato dagli esperimenti nucleari del passato.

Un provvedimento atteso da tempo

La legge revisionerebbe una normativa esistente per includere non solo coloro che hanno subito gli effetti diretti delle armi nucleari, ma anche le cosiddette “downwinders” – individui vivi in aree colpite dai test nucleari, precedentemente esclusi dalla compensazione federale. La revisione mira a colmare queste lacune storiche.

Una causa bipartisan guidata da Hawley e Luján

Il disegno di legge, sponsorizzato da Josh Hawley (GOP) e Ben Ray Luján (Democratici), mira a estendere il sostegno alle vittime delle radiazioni nucleari. La Casa Bianca ha espresso sostegno per la proposta in attesa di ulteriori sviluppi nel Congresso.

Aggiornamento del fondo per sei anni

La legge proposta estenderebbe l’accesso al fondo federale per sei anni, consentendo a un maggior numero di persone di beneficiare del sostegno. Inoltre, si amplierebbe l’elenco delle condizioni e delle aree riconosciute come danneggiate dalla contaminazione nucleare.

Lotta per la giustizia a St. Louis

Un rapporto d’inchiesta ha evidenziato gravi problemi di salute a St. Louis legati all’esposizione a rifiuti radioattivi. Il disegno di legge mira a sostenere i residenti locali affetti da malattie legate alla contaminazione, portando speranza di assistenza e integrità.

Sforzi bipartisan per espandere il programma di compensazione per le vittime dell’uranio

I membri del Congresso Hawley e Luján hanno unito le forze per modificare e ampliare il programma di compensazione per i civili colpiti dai test nucleari e dagli effetti dell’uranio in diverse zone degli Stati Uniti.

Un’opportunità per le comunità danneggiate

L’approvazione di questa legge amplierebbe l’ammissibilità per i cittadini colpiti dagli effetti della lavorazione dell’uranio in alcune zone specifiche, riconoscendo l’impatto negativo sulla salute delle persone coinvolte.

Modifiche alla proposta di legge

Hawley e Luján hanno lavorato per ridurre il costo del programma, eliminando alcune disposizioni che avrebbero aumentato ulteriormente i costi. La revisione della legge prevede una proroga di sei anni anziché di 19.

Risultati positivi e sfide da superare

Il programma di compensazione ha già aiutato migliaia di richiedenti, offrendo una somma tra i 50.000 e i 100.000 dollari. Tuttavia, l’eliminazione di alcune disposizioni potrebbe rendere più accessibile il programma a un numero maggiore di persone.

Emozioni e speranze nella sala del Senato

Gli attivisti che hanno lottato per l’espansione della legislazione e che hanno vissuto sulla propria pelle gli effetti dell’esposizione ai rifiuti radioattivi hanno assistito con commozione al voto in Senato, con alcuni che non sono riusciti a trattenere le lacrime mentre lasciavano l’aula.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.