Il vulcano Kilauea erutta sulla Big Island delle Hawaii

3 settimane ago

Eruzione del vulcano Kilauea: cosa è successo

Il vulcano Kilauea, il più attivo delle Hawaii, ha iniziato una nuova eruzione lunedì mattina presto. Situato nella parte sud-orientale della Big Island, il Kilauea aveva già eruttato tre volte l’anno scorso. La situazione non sembrava rappresentare un pericolo immediato per i residenti, poiché l’eruzione avveniva vicino alla vetta.

Dettagli sull’eruzione

Secondo il United States Geological Survey, l’eruzione è iniziata alle 00:30 ora locale, con il magma che fuoriusciva attraverso le fessure sulla superficie. Contrariamente alle grandi eruzioni vulcaniche che sollevano lava a centinaia di piedi, al Kilauea lunedì la lava si sollevava di “decine di piedi”, come riportato da Michael Polonia, geofisico dell’USGS.

Cronologia delle eruzioni

Nel 2023, il Kilauea ha eruttato a gennaio, giugno e settembre. Una grande eruzione nel 2018 ha causato la distruzione di 700 case. Da quella data, l’attività vulcanica è cambiata, con eruzioni più discrete e di breve durata in diversi luoghi. Questo fenomeno è stato evidenziato da Polonia: dal 1983 al 2018, l’attività era concentrata in due canali, mentre ora si verificano eruzioni in luoghi inusuali che non si vedevano da decenni.

Allerta e impatto ambientale

Lunedì, il livello di allerta del vulcano è stato alzato, seguito dall’avviso di un orologio, pratica comune all’inizio di un’eruzione. Gli scienziati avevano notato un aumento dell’attività sismica prima dell’eruzione, con circa 250 terremoti sotto la vetta del Kilauea nelle ore precedenti. Il biossido di zolfo rilasciato durante le eruzioni crea vog, un fenomeno dannoso per la salute e l’ambiente circostante.

Impatto sulla salute e sul territorio

Il gas vulcanico può creare problemi respiratori e danneggiare i raccolti agricoli. Polonia ha avvertito che le persone con problemi respiratori potrebbero trovarsi in difficoltà a causa del vog. Dopo un iniziale aumento dell’attività, si prevede una diminuzione dell’eruzione a breve termine. L’USGS continuerà a monitorare da vicino la situazione per garantire la sicurezza dei residenti e dei visitatori.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.