mercoledì 22 Maggio 2024

In che modo le eclissi solari totali ci aiutano a misurare la storia antica

2 mesi ago

Il fascino delle eclissi solari totali nel corso dei secoli

Nell’antichità, le eclissi solari totali affascinavano e terrorizzavano le persone, come testimoniato da scritti come quello del poeta greco Archiloco nel 648 aEV. Oggi sappiamo che questo evento è causato dalla Luna interponendosi tra Terra e Sole, ma all’epoca la causa era sconosciuta.

Il valore storico delle eclissi solari totali

Le eclissi solari totali aprono nuove prospettive di studio. La astroarcheologia, o archeoastronomia, utilizza queste registrazioni per datare eventi chiave. Le eclissi solari totali sono un ottimo parametro di misurazione, visibili solo in momenti e luoghi specifici.

Identificazione degli anni tramite le eclissi solari totali

La rarietà delle eclissi permette ai ricercatori di risalire con precisione agli eventi storici. Osservazioni come l’orario, la stagione e la presenza di determinati corpi celesti aiutano a identificare l’eclissi specifica. Un esempio è l’identificazione dell’anno di inizio del regno del re Yi grazie a una registrazione cinese dell’eclissi vicina all’alba.

Una delle più antiche registrazioni di eclissi proviene da una tavoletta di argilla ritrovata a Ugarit, in Siria. Questo reperto, scritto poco prima della città venisse distrutta, fornisce preziose informazioni storiche.

Cambiamenti nel Calendario: Rivelazioni da un’antica Tavoletta

Un’iscrizione su una tavoletta antica conferma un’eclissi solare del 5 marzo 1222 a.C., aiutando i ricercatori a datare la caduta di Ugarit nel bronzo antico.

Fotografia e illustrazione della tavoletta di argilla KTU 1.78 da Ugarit, in Siria. (Credito: Dietrich e Loretz/Biblioteca Univ. di Chicago)

Cambiamento nelle Previsioni delle Eclissi

Le eclissi future richiedono la precisione delle posizioni di sole, luna e terra, poiché i movimenti celesti non sono costanti. La Luna, con le maree, allontana lentamente dalla Terra, influenzando la durata del giorno terrestre.

La Terra allunga la durata di un giorno di 18 microsecondi all’anno, pertanto la datazione delle eclissi storiche richiede correzioni per evitare imprecisioni. Monitorare questi cambiamenti nel tempo è cruciale per identificare eventi storici.

Misurare il Cambiamento della Durata del Giorno

Calcolando le eclissi degli ultimi 2.000 anni, i ricercatori mappano la variazione della durata del giorno terrestre nel corso dei secoli. Il valore medio di 18 microsecondi all’anno può variare leggermente da un periodo all’altro.

Variazione della durata del giorno terrestre in millisecondi (0,001 s) misurata da registrazioni

La Storia Raccontata dalle Eclissi Solari Totali

Le eclissi solari totali non sono solo spettacolari eventi celesti, ma sono anche fonte di preziose informazioni per gli scienziati. Attraverso di esse è possibile scrutare non solo la nostra storia, ma anche quella della Terra stessa.

Misurare il Cambiamento Nel Tempo

Grazie agli strumenti attuali, siamo in grado di misurare il cambiamento nella durata di un giorno sulla Terra. Tuttavia, per comprendere i cambiamenti avvenuti centinaia o migliaia di anni fa, è necessario fare affidamento su metodi precisi e registrazioni di eclissi accumulate nel corso dei millenni in tutto il mondo.

Un’Analisi Profonda

Uno studio condotto da FR Stephenson, LV Morrison e CY Hohenkerk, dal titolo “Archaeoastronomy Uses the Rare Times and Places of Previous Total Solar Eclipses to Help Us Measure History”, analizza il cambiamento medio nell’arco di 2.000 anni, confrontandolo con dati sulle forze di marea tra Terra e Luna e modelli adattati.

Questo articolo, tratto da “La conversazione” e con licenza Creative Commons, evidenzia l’importanza delle eclissi solari totali nel fornire preziose informazioni scientifiche e storiche.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.