La collezione di rocce del rover su Marte vale 11 miliardi di dollari?

2 mesi ago

Le sfide della collezione di rocce marziane

Gli scienziati si interrogano sulla possibilità di riportare sulla Terra i campioni di roccia raccolti dal rover Perseverance su Marte. La NASA e l’ESA dovranno affrontare sfide economiche e tecniche per portare a termine questa ambiziosa missione.

La collezione di rocce di Perseverance

Perseverance ha esplorato l’antico delta fluviale nel cratere Jezero di Marte, raccogliendo 17 tubi di roccia marziana. Tuttavia, per analizzare i campioni e trarre conclusioni significative, è necessario portarli sulla Terra per ulteriori studi in laboratorio.

Costi e sfide ingegneristiche

Il costo previsto per riportare i campioni su Marte è stimato in 11 miliardi di dollari, una somma che la NASA potrebbe non poter sostenere. Questo impone la necessità di trovare soluzioni alternative per recuperare le preziose rocce marziane.

Decisioni cruciali

Il team di Perseverance deve decidere se seguire il piano originale della missione o adottare un approccio alternativo più sicuro ed economicamente vantaggioso. Scegliere la strategia migliore sarà determinante per il successo della missione.

Prospettive future

Scienziati come John Mustard auspicano che il rover segua il piano originale per raccogliere campioni trasformativi. La comunità scientifica è in attesa delle decisioni della NASA, conscia dell’importanza di massimizzare il valore scientifico dei campioni raccolti.

Esplorazione di Marte: alla ricerca di segni di vita passata

Da oltre tre decenni la NASA invia rover su Marte sempre più sofisticati. Il rover Perseverance, atterrato nel cratere di Jezero nel 2021, è progettato per cercare segni di vita passata.

Jezero è stato in passato un luogo ricco d’acqua, con un fiume che ha formato un delta antico, simile a quelli terrestri, conservando potenzialmente materiale organico.

Analisi delle rocce: la chiave per scoprire passate forme di vita

L’analisi delle rocce raccolte è cruciale per individuare segni di vita passata su Marte. I campioni, tra cui rocce fangose e fuse, potrebbero contenere materiali organici e rivelare informazioni sulla storia climatica e di abitabilità del pianeta.

Lungo il bordo del cratere: una decisione cruciale

Il rover sta esplorando le rocce sul bordo del cratere, ricche di minerali di carbonato che potrebbero conservare tracce di vita passata. Tuttavia, la decisione di spostarsi nella regione di Nili Planum più alta e rischiosa è ancora in discussione.

Gli scienziati sono preoccupati per i costi e i rischi di un’eventuale missione in Nili Planum, data la sua altitudine e le difficoltà di atterraggio. L’esaurimento delle risorse del rover è un’altra variabile da considerare in caso di ulteriori esplorazioni.

Prospettive future: limiti di spesa

L’attenzione si sposta sui costi e sulla fattibilità di riportare i campioni da Marte sulla Terra. Oltre alle sfide scientifiche, la missione implica considerazioni economiche importanti per determinare il recupero dei campioni e il completamento della missione con successo.

La Missione di Recupero dei Campioni di Marte della NASA

La NASA ha fissato un limite del 35% del budget annuale per la missione di recupero dei campioni marziani, al fine di garantire un equilibrio finanziario nel portafoglio scientifico planetario. Tuttavia, l’incertezza riguardo ai finanziamenti disponibili ha portato al licenziamento dell’8% del personale presso il JPL.

Complessità e Costi della Missione

Il costo elevato del ritorno dei campioni marziani è dovuto alla complessità dell’operazione. La NASA prevede la costruzione di un lander e di un razzo per il recupero e il trasporto dei campioni da Marte, mentre l’ESA contribuirà con un veicolo spaziale per trasferirli sulla Terra. Sebbene l’ESA non abbia ancora divulgato il proprio budget, c’è un forte sostegno scientifico europeo al programma.

Concorrenza Internazionale

Il ritorno dei campioni marziani sulla Terra potrebbe avvenire non prima del 2033, se la NASA e l’ESA definiranno un percorso condiviso. Tuttavia, la Cina ha annunciato piani simili per portare rocce marziane sulla Terra entro lo stesso periodo, creando una competizione internazionale nell’esplorazione spaziale.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Un’importante scoperta scientifica: un piccolo buco nero nell’Universo primordiale

Uno sguardo alla ricerca Un gruppo internazionale di ricercatori provenienti da prestigiose

La terapia con mRNA è sicura per il trattamento dell’acidemia propionica, condizione metabolica ereditaria

Un nuovo approccio terapeutico per l’acidemia propionica Uno studio ha dimostrato che