giovedì 18 Luglio 2024

La FDA sollecita il ritiro dei marchi di cannella contaminati dal piombo

4 mesi ago

La FDA richiede il ritiro della cannella contaminata da piombo

La Food and Drug Administration ha identificato marchi di cannella contaminati con elevate concentrazioni di piombo, chiedendo ai consumatori di scartarli e alle aziende di ritirare i prodotti dai negozi.

L’agenzia ha condotto test su campioni in tutto il paese dopo che centinaia di bambini si sono ammalati l’anno scorso a causa di prodotti contaminati provenienti dall’Ecuador.

I test più recenti hanno rilevato livelli accettabili di piombo nella cannella, in netto contrasto con i livelli tossici trovati nella cannella dell’Ecuador che aveva causato malattie ai bambini.

Preoccupazioni sulla salute pubblica

Il piombo è noto per essere pericoloso, soprattutto per i bambini, con rischi per lo sviluppo cognitivo e comportamentale. La FDA ha individuato la presenza di elevate concentrazioni di piombo in nuovi lotti di cannella attraverso test effettuati su campioni di prodotti in vendita.

I prodotti contaminati sono stati ritrovati in vendita presso i negozi Dollar Tree, che ha dichiarato massima attenzione alla sicurezza dei propri prodotti. Tra i marchi richiamati figurano Supreme Tradition, La Fiesta e Marcum.

L’agenzia ha raccomandato a chiunque possegga tali prodotti di disfarsene, in nome della sicurezza pubblica e della salute dei consumatori.

Richiami e misure di sicurezza

La FDA ha inviato comunicazioni ai produttori di cannella, esortandoli a garantire la sicurezza dei propri prodotti. Brian Ronholm di Consumer Reports ha lodato l’azione dell’agenzia come un passo positivo per i consumatori, sottolineando l’importanza di prevenire simili situazioni in futuro.

Contaminazione della cannella con piombo: una grave minaccia per la salute pubblica

La Food and Drug Administration ha rivelato la presenza di polvere di cromato di piombo intenzionalmente aggiunta alla cannella, collegata ad alti livelli di piombo nel sangue dei bambini. Questo problema è diffuso nel settore delle spezie, dove la contaminazione viene spesso usata per migliorare l’aspetto o il peso dei prodotti.

La cannella con piombo, proveniente dall’Ecuador, è stata trovata in sacchetti di salsa di mele ampiamente consumati da neonati e bambini piccoli. A seguito di ciò, la FDA ha collaborato con il produttore per richiamare tre milioni di buste, rimuovendo la cannella contaminata dalla catena alimentare statunitense.

Nonostante la presenza di controlli nel sistema alimentare, la cannella contaminata ha superato diversi punti di verifica senza essere rilevata. I dati evidenziano il fallimento dei test sul prodotto importato e il mancato rispetto delle normative sulla sicurezza alimentare da parte degli importatori negli Stati Uniti.

Ritiro delle buste di salsa di mele e consigli agli utenti

La salsa di mele contaminata è stata consumata dai bambini in 44 stati americani, con livelli di piombo nel sangue sei volte superiori alla crisi idrica di Flint, nel Michigan. Medici consigliano una dieta ricca di ferro e calcio per contrastare l’assorbimento del piombo e diversificare l’alimentazione per evitare sovraesposizione.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.