giovedì 13 Giugno 2024

La lunga e difficile strada della capsula Starliner della Boeing

7 giorni ago

La sfida della capsula Starliner della Boeing nel raggiungere l’orbita terrestre

Alla fine del 2019, Boeing sperava di superare SpaceX nel mettere in orbita gli astronauti statunitensi, ma una serie di ostacoli hanno rallentato il suo progresso.

Dicembre 2019: un fallimento nell’ultimo istante

Il volo di prova della Starliner ha evidenziato problemi tecnici cruciali, come l’orologio impostato male e errori software che avrebbero potuto causare danni irreparabili.

Estate 2021: ostacoli persistenti

Dopo ulteriori test, a luglio la Starliner avrebbe dovuto decollare per un secondo test senza equipaggio, ma la scoperta di valvole corrose ha causato un ulteriore ritardo.

Lancio di maggio 2022: Successo Nonostante i Problemi

Il 19 maggio 2022 è stato lanciato il secondo test senza equipaggio, non senza problemi. Durante la manovra per stabilizzare l’orbita, due propulsori hanno avuto problemi, ma la navicella è riuscita a compensare. È poi attraccata alla stazione spaziale e ha fatto ritorno sulla Terra con successo.

Preoccupazioni Pre-volo di Luglio 2023

In previsione del volo di prova con astronauti a bordo nel luglio 2023, sono emerse nuove questioni. Il nastro attorno all’isolamento del cablaggio si è rivelato infiammabile e un componente chiave del sistema di paracadute era troppo debole. Dopo sostituzioni e aggiornamenti, il sistema è stato testato nuovamente.

Mancata Prontezza per il Volo di Maggio 2024

Nonostante la preparazione attenta, il volo di prova programmato per maggio 2024 non è andato in porto. Una valvola difettosa sul razzo Atlas V ha costretto all’annullamento del lancio. Successivamente, è stata individuata una perdita di elio nel sistema di propulsione dello Starliner, legata a un sigillo su uno dei motori del sistema di controllo della reazione. Nonostante le implicazioni, non è prevista la sostituzione del sigillo al momento.

Starliner: Problemi Tecnici Rilevati dalla NASA e Boeing

Recentemente, la NASA e la Boeing hanno identificato una serie di problematiche tecniche legate al sistema di propulsione dello Starliner, in seguito alla perdita di elio che ha evidenziato una potenziale vulnerabilità progettuale.

Un problema critico individuato riguarda la possibilità che, in caso di guasti multipli improbabili, la navicella potrebbe non essere in grado di garantire il ritorno sicuro degli astronauti sulla Terra.

Piani di Riserva e Soluzioni

In caso di malfunzionamenti ai motori principali per l’uscita dall’orbita, i piani di riserva prevedono l’utilizzo di propulsori più piccoli. Tuttavia, analisi recenti hanno evidenziato che un ulteriore problema potrebbe ridurre drasticamente le risorse a disposizione.

Gli ingegneri hanno sviluppato un nuovo piano di emergenza che prevede il controllo della navicella con soli quattro propulsori, garantendo comunque la gestione di eventuali inconvenienti.

Rinvio del Lancio per Procedura di Sicurezza

Sabato scorso, il lancio dello Starliner con a bordo due astronauti era stato programmato, ma un problema tecnico sorto nei computer durante il conto alla rovescia ha determinato il rinvio della missione.

Il prossimo tentativo di lancio è stato programmato per mercoledì successivo, dopo che i tecnici avranno risolto il problema e garantito la massima sicurezza ed efficienza della missione.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.