giovedì 13 Giugno 2024

L’acqua calda dell’oceano scorre sotto il “Ghiacciaio dell’Apocalisse” dell’Antartide, rendendo più probabile il suo collasso

3 settimane ago

Il Ghiacciaio dell’Apocalisse dell’Antartide si sta sciogliendo più velocemente a causa dell’acqua calda degli oceani

Un recente studio ha rilevato che il ghiacciaio Thwaites, noto come il Ghiacciaio dell’Apocalisse, si sta sciogliendo rapidamente a causa dell’acqua calda proveniente dagli oceani. Situato nell’Antartide occidentale, questo ghiacciaio è di dimensioni paragonabili alla Florida.

Impatti del Ghiacciaio Thwaites sulla crescita del livello del mare

Con il suo potenziale di aumento massiccio del livello del mare, il Thwaites ha un impatto significativo sulla crescita complessiva del livello del mare. Il ghiacciaio funge da diga naturale, impedendo al ghiaccio circostante di riversarsi nell’oceano. Se dovesse collassare completamente, potremmo assistere a un aumento del livello del mare fino a 3 metri.

Risultati del nuovo studio e implicazioni

I ricercatori hanno scoperto che l’acqua di mare calda e ad alta pressione si è infiltrata fino alla base del ghiacciaio Thwaites, incrementando il rischio di scioglimento. Questo fenomeno potrebbe avere conseguenze più gravi di quanto precedentemente ipotizzato. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista PNAS.

Preoccupazioni e prospettive future

Il coautore dello studio, la Prof.ssa Cristina Dow dell’Università di Waterloo, Ontario, ha espresso preoccupazione per l’accelerazione dello scioglimento del ghiacciaio e i potenziali impatti sulle comunità costiere globali. Monitorare attentamente questa situazione è essenziale per comprendere e mitigare i rischi.

Per investigare ulteriormente la situazione del ghiacciaio Thwaites, i ricercatori hanno utilizzato una scansione a raggi X ad alta risoluzione per analizzare la sua struttura interna. Queste nuove tecniche di imaging consentono di ottenere informazioni cruciali sulla salute e sullo stato di questo ghiacciaio critico.

Scoperte recenti sui ghiacciai: impatti sul livello del mare

Recenti dati radar satellitari raccolti tra marzo e giugno 2023 hanno rivelato che la superficie del ghiacciaio Thwaites subisce variazioni di diversi centimetri a causa del movimento dell’acqua di mare sotto di esso.

L’analisi delle immagini ha evidenziato che durante le maree giornaliere, l’acqua di mare calda penetra in profondità all’interno del ghiacciaio per diverse miglia. Questo processo contribuisce al progressivo scioglimento della parte inferiore del ghiacciaio, generando acqua dolce che si riversa nell’oceano durante la bassa marea.

Minaccia per il futuro

Secondo ricercatori esperti, questo fenomeno di “vigoroso scioglimento” potrebbe avere conseguenze significative sull’innalzamento del livello del mare e accelerare il collasso del ghiacciaio Thwaites. Tuttavia, determinare il punto di non ritorno e quantificare gli effetti richiede ulteriori approfondimenti.

Il dottor Dow, uno dei ricercatori coinvolti nello studio, ha dichiarato che attualmente non esistono informazioni sufficienti per stabilire quanto tempo potrebbe occorrere prima che l’erosione del ghiacciaio diventi irreversibile. Migliorare i modelli e concentrarsi sulla ricerca di questi ghiacciai critici è fondamentale per ottenere stime più precise a scala temporale decennale anziché secolare.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.