domenica 16 Giugno 2024

L’asteroide “Dinky” ripreso dalla NASA ha una doppia luna ultra rara, conferma lo studio

3 settimane ago

L’insolita scoperta della NASA

La NASA, con la Missione Lucia, ha rivelato il 1° novembre 2023 un’incredibile sorpresa: due lune unite attorno all’asteroide Dinkinesh, battezzate Selam. I ricercatori ora ipotizzano come questo insolito fenomeno abbia potuto formarsi.

La missione originale di Lucy

Originariamente progettata per studiare le stelle troiane di Giove, la navicella Lucy si è trovata ad esaminare l’asteroide Dinky, della fascia principale, in un’incredibile scoperta avvenuta nel gennaio 2023.

Un’inesperienza rivelazione

Mentre la navicella si avvicinava a Dinky, è emerso che non possedeva una sola luna, ma una coppia di “lune” che si toccavano, fenomeno raro nel sistema solare. Questa straordinaria rivelazione ha lasciato senza parole gli scienziati.

Un’analisi dettagliata

Grazie alle immagini catturate da Lucy, i ricercatori hanno potuto esaminare da vicino Dinky e Selam, offrendo nuove prospettive sulle caratteristiche e sull’origine di Selam. I risultati di questa analisi sono stati pubblicati su Natura.

Particolari sulle lune binarie

Selam ruota in modo sincrono attorno a Dinky, con un ciclo di circa 52,5 ore. Questo sistema è unico nel suo genere e offre spunti interessanti sul funzionamento delle lune binarie nel sistema solare, con implicazioni simili all’orbita tra Terra e Luna.

Scoperte spaziali: Selam, il satellite binario

Il satellite binario Selam, scoperto il 1° novembre 2023 durante un sorvolo della navicella spaziale Lucy della NASA, è un fenomeno straordinario composto da due lobi connessi. Si tratta del primo satellite di questo tipo mai osservato.

Il mistero della formazione di Selam

Gli scienziati ipotizzano che Selam si sia formato attraverso un processo di rottura dovuto all’irraggiamento solare su un corpo celeste chiamato Dinkinesh. Questo fenomeno sarebbe avvenuto con la perdita di materiale che si è poi fuso per creare il satellite binario Selam.

Teorie e spiegazioni dei ricercatori

Simone Marchi, del Southwest Research Institute e coautore dello studio, evidenzia che la comprensione della formazione di corpi celesti come Selam potrebbe portare a nuove scoperte sul processo di formazione planetaria, compresa la Terra.

Prossimi passi per la navicella spaziale Lucy

La navicella spaziale Lucy tornerà sulla Terra a dicembre per sfruttare la gravità terrestre e ottenere la velocità necessaria per raggiungere gli asteroidi troiani di Giove entro il 2027.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.