domenica 16 Giugno 2024

Le “fosse celesti” della Cina: le gigantesche doline al cui interno crescono antiche foreste

3 settimane ago

Le meravigliose “fosse celesti” della Cina

Le gigantesche doline presenti nel sud-ovest della Cina sono conosciute come “tiankeng”, o fosse celesti. Questi incredibili paesaggi sembrano dove qualcuno abbia preso un pugno, con foreste antiche al loro interno.

Un paesaggio unico

La Cina sudoccidentale vanta paesaggi carsici con formazioni calcaree soggette a dissoluzione. Nel corso di centinaia di migliaia di anni, l’azione dell’acqua piovana ha eroso il terreno, creando le enormi doline che caratterizzano la regione.

Unicità delle fosse celesti

Secondo lo studioso Zhu Xuewen, i tiankeng cinesi sono unici e sorprendenti. Tra queste formazioni, spicca Xiaozhai Tiankeng, la dolina più profonda della Terra situata nella contea di Fengjie, Cina centro-meridionale.

Requisiti e caratteristiche

Per essere classificata come tiankeng, una dolina deve avere almeno 100 metri di profondità e larghezza, con sponde ripide e la presenza di fiumi o antichi flussi d’acqua. Un esempio è Xiaozhai Tiankeng, con un fiume sotterraneo che si snoda attraverso una rete di grotte.

La Bellezza dei Tiankeng Cinesi

La Cina vanta circa 200 tiankeng, prevalentemente dalla provincia dello Shaanxi fino al Guangxi Zhuang nel sud-ovest.

Caratteristiche dei Paesaggi Carsici

Approssimativamente un terzo della superficie cinese è formata da aree carsiche, la proporzione più alta al mondo rispetto agli Stati Uniti.

Le Parole di un Esperto

Secondo il geologo George Veni, le differenze geologiche rendono unici i paesaggi carsici cinesi, con doline enormi e caverne spettacolari.

La Scoperta dei Tiankeng

Nonostante le dimensioni impressionanti, individuare i tiankeng cinesi tra le montagne e le foreste è un compito arduo.

Ultima Scoperta nel Guangxi

Recentemente, nel maggio 2022, è stata scoperta un’altra tiankeng nella regione del Guangxi, aggiungendosi alle meraviglie naturali cinesi.

Scoperto un nuovo Tiankeng a Leye, Cina

Un nuovo tiankeng è stato scoperto a Leye, Cina, da una squadra di esploratori di grotte nel 2007. La dolina, vicina al villaggio di Ping’e, misura 192 metri di profondità e fino a 306 metri di larghezza.

Il ritrovamento porta il numero totale dei tiankeng conosciuti a Leye a 30, come riportato dall’Agenzia di stampa Xinhua. Il fondo della dolina ospitava una foresta primordiale con alberi secolari alti fino a 40 metri.

Un tesoro nascosto

Chen Lixin, che guidava la squadra di spedizione, ha dichiarato che il sottobosco era fitto e alto quanto la spalla di una persona. Lixin ha espresso la possibilità di trovare specie mai segnalate o descritte dalla scienza nelle grotte.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.