mercoledì 12 Giugno 2024

Le tombe antiche rivelano il forte morso delle tasse quasi 3.000 anni fa

17 ore ago

Le tasse nell’antica Assiria: una scoperta dalle tombe del passato

Uno studio recente ha rivelato dettagli interessanti sulle tasse nell’antica Assiria, risalenti a quasi 3.000 anni fa. Gli oggetti sepolti testimoniano un aumento della povertà tra la popolazione più disagiata durante l’espansione dell’impero assiro e della sua burocrazia.

Un’analisi dei reperti archeologici

Gli oggetti trovati nelle tombe antiche forniscono preziose informazioni sul sistema fiscale dell’epoca e sulle conseguenze che esso comportava per i cittadini. L’aumento della pressione fiscale sembra aver contribuito all’impoverimento dei ceti più deboli.

Implicazioni sulle disuguaglianze sociali nel passato

L’analisi dei reperti archeologici suggerisce che, mentre l’impero assiro si espandeva, le disuguaglianze sociali aumentavano, con i poveri costretti a sopportare un carico fiscale sempre più gravoso. Questa situazione ha lasciato tracce evidenti nei manufatti ritrovati.

Le tasse come strumento di potere politico ed economico

La scoperta delle tombe e degli oggetti sepoli offre uno spaccato inedito sulla società assira e sui meccanismi di controllo politico ed economico attraverso il sistema fiscale. Le tasse erano un elemento centrale nel consolidamento del potere dell’impero.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Le sacche d’aria riducono i costi energetici per gli uccelli in volo

Le sacche d’aria: un’evoluzione per risparmiare energia Uno studio rivela che alcune

i ricercatori possono aiutarli a guidarli sul mercato

I ricercatori e le terapie personalizzate I progressi dei ricercatori nel campo