L’enorme ghepardo che vagava per la Cina 1 milione di anni fa si sarebbe trovato faccia a faccia con una tigre

3 settimane ago

L’enorme ghepardo preistorico: una scoperta impressionante

Gli scienziati hanno identificato la più grande specie di ghepardo mai esistita, analizzando i fossili del cranio di questa creatura colossale. Questo predatore gigante era molto più pesante dei ghepardi moderni e dei felini attuali.

Un antico ghepardo dalle dimensioni eccezionali

La specie Acinonyx pleistocaenicus vagava per l’Eurasia tra 1,3 milioni e 500.000 anni fa. Descritto per la prima volta nel 1925, i nuovi studi basati su fossili rinvenuti in Cina hanno fornito importanti dettagli sul peso e le dimensioni di questo animale.

Nuove analisi hanno rivelato che A. pleistocaenicus poteva pesare oltre 290 libbre (130 chilogrammi) e arrivare fino a 420 libbre (190 kg), paragonabile per peso e dimensioni a una tigre o a un leone moderni. Questo ghepardo preistorico era notevolmente più imponente dei ghepardi africani attuali.

Similitudini con i ghepardi moderni

I recenti ritrovamenti di fossili in Cina, inclusi una mandibola e un cranio, hanno permesso ai ricercatori di identificare con precisione A. pleistocaenicus. Questi ghepardi giganti estinti presentavano caratteristiche simili ai ghepardi africani attuali, come la disposizione dei denti e la struttura del naso.

Lo studio, pubblicato su una rivista scientifica nel maggio 2021, ha contribuito a una migliore comprensione di queste antiche creature e del loro impatto sull’ecosistema dell’epoca.

Scoperte sorprendenti sulla scomparsa di una specie di ghepardo

Recenti ricerche hanno svelato dettagli interessanti riguardo all’estinzione di A. pleistocaenicus, un enorme ghepardo scomparso circa 500.000 anni fa. I cambiamenti climatici verificatisi durante la transizione del Pleistocene medio sembrano essere stati determinanti in questo evento.

Una scoperta eccezionale

Gli scienziati hanno individuato un’altra specie di ghepardo estinto, A. intermedius, ritenuta distinta da A. pleistocaenicus, e non solo un suo discendente più piccolo. Questo evidenzia l’imponenza di A. pleistocaenicus e la possibilità che sia stato soppiantato da specie di ghepardi di dimensioni minori.

Ulteriori approfondimenti sull’evoluzione felina

Il paleontologo cinese Qigao Jiangzuo ha condiviso che lo studio apre nuove prospettive sull’evoluzione e la diffusione del ghepardo, mettendo in luce il successo di questa straordinaria famiglia di felini in Eurasia. Questi dettagli arricchiscono la nostra comprensione del passato di queste specie affascinanti.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.