mercoledì 17 Luglio 2024

L’esoscheletro robotico si adatta a chi lo indossa attraverso un addestramento simulato

1 mese ago

Addestrare un esoscheletro robotico: una nuova strategia innovativa

Uno studio recente propone di addestrare un esoscheletro robotico attraverso la simulazione, permettendo agli utenti di beneficiare di un adattamento personalizzato senza la necessità di essere direttamente coinvolti nell’addestramento.

I vantaggi della simulazione nell’addestramento

Questa tecnica promettente riduce notevolmente il tempo e lo sforzo richiesto agli utenti di dispositivi indossabili, semplificando al contempo il processo di transizione tra diversi tipi di movimento.

Un approccio più efficiente ed efficace

Eliminare l’utente dall’equazione durante la fase di addestramento dell’esoscheletro robotico consente un’ottimizzazione del tempo e dell’energia impiegati, garantendo risultati più precisi e una maggiore adattabilità del dispositivo.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Il genetista che usa la scienza per difendere genitori ingiustamente accusati

Una vita tra genetica e giustizia sociale Carola Vinuesa fonde genetica, femminismo

Come le nazioni si stanno preparando a una possibile pandemia di influenza aviaria H5N1

Scoperta dei cromosomi intatti della pelle di un mammut lanoso Gli scienziati