martedì 21 Maggio 2024

L’IDF afferma che le truppe hanno sparato contro “sospetti”, ma nega di aver preso di mira il convoglio in un incidente mortale di aiuti alimentari

2 mesi ago

Il rapporto dell’IDF sull’incidente degli aiuti umanitari a Gaza

L’IDF ha dichiarato che, durante l’incidente mortale degli aiuti umanitari a Gaza, le truppe israeliane non hanno mirato al convoglio umanitario ma a individui sospetti pericolosi nelle vicinanze, evitando di colpire intenzionalmente i civili.

Le cronache dell’incidente

L’incidente, noto come il “massacro della farina”, ha causato la morte di oltre 100 persone nel nord di Gaza. Testimoni oculari come il giornalista Khader Al Za’anoun hanno raccontato momenti di panico quando le truppe israeliane hanno aperto il fuoco, scatenando il caos tra i civili presenti.

Bilancio delle vittime e polemiche

Il Ministero della Sanità palestinese ha riferito di almeno 118 morti e oltre 700 feriti durante l’incidente, suscitando nuove polemiche sull’uso della forza. Tuttavia, la CNN non è stata in grado di confermare in modo indipendente tali cifre.

La versione dell’IDF e le conseguenze dell’affollamento

L’IDF ha sottolineato che i camion degli aiuti sono stati saccheggiati da migliaia di palestinesi e che nel caos sono sorte situazioni di pericolo per i civili, che hanno subito danni fisici a causa della folla e della confusione generata.

L’IDF ha dichiarato che, nonostante i danni e le vittime, le truppe non avevano l’intenzione di prendere di mira il convoglio umanitario, ma di reagire a potenziali minacce rappresentate da individui sospetti nelle vicinanze.

Controversia al confine tra Palestina e Israele

Decine di palestinesi sono avanzati verso le truppe dell’IDF, creando tensioni e provocando reazioni violente. L’IDF ha sparato per difendersi, dichiarando che i sospetti rappresentavano una minaccia.

Reazioni internazionali

Le Nazioni Unite hanno evidenziato che molti civili feriti presentavano lesioni da arma da fuoco, senza però poter confermare la stessa dinamica per il decesso avvenuto sul posto.

Condanna internazionale

Gli esperti dell’ONU hanno definito l’incidente un “massacro” e hanno esortato Israele a rivedere le restrizioni sugli aiuti alimentari per Gaza, dove si prospetta una grave crisi umanitaria con centinaia di migliaia di persone a rischio fame.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.