mercoledì 12 Giugno 2024

l’introduzione di nuovi termini arricchirà la ricerca di genere

2 giorni ago

Terminologia e ricerca di genere: un connubio arricchente

La diversità di genere si riflette negli individui come Alex e Luna, che sfidano le convenzioni binarie di maschio e femmina.

Identità di genere in evoluzione

Alex si identifica come agender, cresciuto in un contesto neutrale in termini di genere. Luna, invece, ha vissuto sia come ragazzo che come donna, attraversando una detransition.

Statistiche e sfide

Negli Stati Uniti, il 9,2% degli studenti delle scuole secondarie non si identifica completamente con il genere assegnato alla nascita. Solo l’1,8% di loro si definisce transgender se interrogato anonimamente.

Importanza della terminologia

Definire con precisione le identità di genere è essenziale per una ricerca scientifica inclusiva e rispettosa. I termini flessibili consentono di catturare la complessità delle esperienze delle persone.

Comprendere la diversità di genere

Il concetto di “modalità di genere” potrebbe aiutare i ricercatori a esplorare la varietà delle identità di genere in modo più ampio.

La modalità di genere riflette il collegamento tra l’identità di genere di una persona in un dato momento e il genere assegnato alla nascita. Questo concetto permette di cogliere le sfumature dell’identità di genere in continua evoluzione.

Esplorando le Diverse Modalità di Genere

Le modalità di genere comprendono molteplici identità, tra cui “cisgender”, “transgender”, “agender” e altre. Questi termini danno voce alle molteplici sfaccettature dell’identità di genere, includendo anche esperienze intersessuali, dissociazione dell’identità e identità culturalmente specifiche.

Tanti Modi di Essere

La “modalità di genere” riflette l’interconnessione tra l’identità di genere e il genere assegnato alla nascita. Include varie opzioni come agender, cisgender e transgender, ma non si limita a queste sole categorie. Altri esempi sono le identità culturali specifiche e le persone intervenute nella loro transizione di genere.

Le identità culturali specifiche riguardano comunità come i Due Spiriti nelle tribù nordamericane e l’hijra nel subcontinente indiano, che sfidano i concetti occidentali di genere. Le persone intersessuali possono nascere con caratteristiche sessuali diverse da quelle tradizionalmente maschili o femminili.

Persone con disturbo dissociativo dell’identità possono avere alter ego con identità di genere distinte. Inoltre, coloro che sono cresciuti in modo neutro rispetto al genere possono non essersi identificati come ragazzo o ragazza fino a una certa età.

Origine del Termine e Utilizzo Attuale

Il termine “modalità di genere” è stato coniato nel 2019 da un bioeticista e giurista trans per meglio rappresentare la complessità delle identità di genere. Oggi, è ampiamente utilizzato dalle comunità transgender, dai medici e dai politici per descrivere le molteplici realtà e esperienze all’interno del mondo trans.

La crescente adozione del termine nella ricerca sulla salute trans evidenzia l’importanza di riconoscere la diversità delle identità di genere e di garantire spazi inclusivi e rispettosi per tutte le persone, indipendentemente dalla loro modalità di essere.

Utilizzare la modalità di genere per arricchire la ricerca

La modalità di genere è un concetto inclusivo che viene adottato in ambito scientifico e istituzionale. È stata accolta da varie organizzazioni, tra cui Statistics Canada e Planned Parenthood, dimostrandone l’importanza.

I ricercatori possono sfruttare la modalità di genere in tre modi cruciali per migliorare la qualità del loro lavoro.

Per iniziare, è fondamentale ampliare le categorie di genere presenti nei questionari di ricerca per contemplare una vasta gamma di esperienze umane. Questo aiuta a renderli più validi e a ridurre le rinunce dei partecipanti, migliorando così l’accuratezza complessiva dello studio.

Superare i limiti del binario cis/trans

Escludere altre forme di genere oltre il binario cis/trans comporta presupposti impliciti che possono inibire la comprensione delle molteplici identità di genere. Questo rischio guida verso una visione ristretta e parziale dell’esperienza umana.

È essenziale evitare l’assunzione che l’identità di genere sia statica o che le singole culture la interpretino in modo uniforme. Vista la complessità umana, un approccio più sfumato alla ricerca è fondamentale per una comprensione inclusiva e accurata.

Ampiare la comprensione dell’identità di genere

È cruciale non limitarsi al solo binario cis/trans nella ricerca, ma considerare altre modalità di genere quando necessario e rilevante. Questo approccio garantisce l’inclusione e il rispetto delle diverse identità di genere presenti nella società.

Utilizzando la modalità di genere in maniera consapevole e mirata, i ricercatori possono arricchire la propria indagine, catturando in modo più accurato la variegata realtà delle identità di genere umane.

Una nuova prospettiva sulla diversità di genere

L’approccio alla ricerca che coinvolge partecipanti di diversi background di genere sta evolvendo. Riconoscere la complessità delle identità di genere al di là delle categorie binarie cis e trans è fondamentale per garantire giustizia e inclusione.

Ridisegnare il linguaggio della ricerca

Utilizzare la “modalità di genere” anziché altre definizioni potrebbe essere un piccolo cambiamento ma con un impatto significativo. Questo termine mette sullo stesso piano persone cis, trans e di differenti identità di genere, sottolineando la vastità dell’esperienza umana.

Chiarire il contesto

Distinguere tra “modalità di genere” e “identità di genere” può essere cruciale. Questo approccio più preciso può aiutare i ricercatori a modellare in modo più accurato le loro domande di studio e a interpretare correttamente i risultati ottenuti.

Linguaggio adattabile e inclusivo

La “modalità di genere” non è la risposta definitiva, ma un elemento importante per arricchire il vocabolario della ricerca sui diversi generi. È fondamentale che venga adottata con sensibilità e apertura per esplorarne appieno il potenziale.

Accogliere la complessità del genere

Non tutti si identificano come maschi o femmine, cis o trans. È necessario creare spazio per queste verità in modo che la ricerca scientifica possa riflettere appieno le molteplici sfaccettature della diversità di genere nell’attuale panorama sociale.

Un approccio critico e inclusivo alla scienza

La scienza necessita di autoesaminarsi e di adottare un atteggiamento critico verso il linguaggio e i concetti consolidati. Riflessione, flessibilità e apertura mentale sono fondamentali per una ricerca accurata e inclusiva sulla diversità di genere.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Le sacche d’aria riducono i costi energetici per gli uccelli in volo

Le sacche d’aria: un’evoluzione per risparmiare energia Uno studio rivela che alcune

i ricercatori possono aiutarli a guidarli sul mercato

I ricercatori e le terapie personalizzate I progressi dei ricercatori nel campo