mercoledì 24 Aprile 2024

L’oggetto misterioso che si è schiantato sulla casa della Florida era probabilmente spazzatura spaziale proveniente dalla Stazione Spaziale Internazionale

3 settimane ago

Dettagli sullo schianto dell’oggetto misterioso in Florida

Un oggetto misterioso si è schiantato in una casa della Florida, probabilmente proveniente dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il pezzo, lungo pochi pollici e pesante quasi 2 libbre, ha colpito la casa di Alejandro Otero a Naples, spaventando la famiglia.

Ipotesi sulle origini del detrito spaziale

Le origini dell’oggetto rimangono da confermare, ma potrebbe essere una delle batterie scaricate dalla ISS in precedenza. Un pallet di carico giapponese contenente queste batterie è rientrato nell’atmosfera il giorno dell’incidente.

Otero ipotizza che il detrito potrebbe essere uno dei pezzi sopravvissuti al rientro atmosferico, finendo sulla sua abitazione.

Reazione di Otero e richiesta di contatto con la NASA

Otero ha condiviso l’accaduto su social media, chiedendo aiuto per mettersi in contatto con la NASA al fine di chiarire l’accaduto e la provenienza del detrito. La NASA ha già prelevato l’oggetto per condurre analisi presso il Kennedy Space Center in Florida.

La sfida di gestire la caduta di detriti spaziali

Gli ingegneri stanno cercando di identificare la provenienza di un oggetto spaziale che ha colpito la casa di Otero. Se proviene dalla JAXA, reclamare danni al governo federale potrebbe essere un processo complesso.

Detriti spaziali in tutto il mondo

La caduta di detriti spaziali non ha colpito solo la Florida. Booster cinesi e razzi SpaceX sono atterrati in diversi luoghi, come la Costa d’Avorio, il Borneo, l’Oceano Indiano, la Washington e l’Australia, causando danni e preoccupazioni.

Gestione dei detriti spaziali

Le agenzie spaziali globali monitorano oltre 30.000 grandi pezzi di spazzatura nello spazio, ma la presenza di detriti più piccoli sfugge al controllo. Gli scienziati propongono soluzioni come la raccolta con reti o robot, o addirittura l’utilizzo di un cavo esteso da un veicolo per catturare i detriti.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.