domenica 19 Maggio 2024

Mappa meteorologica dell’eclissi solare totale: monitora le condizioni nuvolose storiche vicino a te

2 mesi ago

Mappa della copertura nuvolosa per l’eclissi solare totale

Il 8 aprile sarai testimone dell’ultima eclissi solare totale negli Stati Uniti o in Canada fino al 2044. L’evento potrebbe perdersi se il cielo sarà coperto di nuvole mentre la luna si interpone tra sole e Terra.

Se hai in programma di osservare l’eclissi, scopri la copertura nuvolosa storica del luogo che hai scelto inserendolo nella casella di ricerca. Il Times metterà a disposizione i dati più recenti in vista dell’8 aprile.

Scopri la nuvolosità storica nella tua posizione

Le previsioni a lungo termine sulla nuvolosità non sono del tutto attendibili, ma la mappa riporta dati storici derivati da misurazioni satellitari. Questi forniscono un resoconto storico della probabilità di cielo sereno nel giorno dell’eclissi.

La mappa mostra la copertura nuvolosa media tra il 7 e il 14 aprile degli ultimi 20 anni, basandosi sulle misure raccolte dallo strumento MODIS a bordo del satellite Aqua della NASA.

L’analisi suggerisce che a nord lungo il percorso della totalità, dove la luna oscurerà completamente il sole, la nuvolosità tende ad aumentare. Ne risulta che il Messico offre la maggiore probabilità (circa il 35%) di cielo sereno, mentre in Texas la copertura nuvolosa è più bassa, intorno al 45%.

Se decidi di andare in Texas, sappi che la probabilità di copertura nuvolosa varia anche in base alla località: Dallas non differisce significativamente da Cleveland.

Nuvolosità storica durante l’eclissi

La previsione del tempo durante un’eclissi solare totale è fondamentale per gli appassionati di eventi astronomici. Tuttavia, le medie storiche potrebbero non sempre predire con precisione le condizioni atmosferiche effettive.

Impatto delle condizioni meteorologiche

Le dinamiche atmosferiche, come l’El Niño, possono influenzare la formazione delle nuvole durante un’eclissi. La climatologia fornisce solo una visione generale, mentre l’analisi delle condizioni meteorologiche locali è essenziale per avere informazioni accurate.

L’importanza del giorno dell’eclissi

Secondo il meteorologo Jay Anderson, la precisione delle previsioni sulle nuvole migliora man mano che ci si avvicina all’evento. Ciò che conta veramente è il tempo effettivo durante la giornata dell’eclissi, non le stime storiche generali.

Esperienze passate e previsione ottimale

Jay Anderson ha gestito un sito web specializzato nell’analisi dettagliata delle condizioni meteorologiche per aiutare gli appassionati di eclissi a pianificare al meglio le proprie osservazioni. La sua esperienza include situazioni in cui la fortuna ha giocato un ruolo decisivo nell’avere una visione chiara dell’eclissi.

Esperienze memorabili

In passato, Anderson ha guidato gruppi alla ricerca della miglior visuale di eclissi solari totali. In alcune occasioni, situazioni meteorologiche avverse hanno richiesto strategie creative, ma ciò non ha impedito di apprezzare l’evento celeste.

La magia dell’eclissi nonostante le nuvole

Anche in presenza di nuvole, l’improvviso calo di luminosità durante l’eclissi crea un’atmosfera unica. Nonostante eventuali impedimenti visivi, l’emozione di assistere a un evento così straordinario è sempre palpabile.

La passione di Anderson per le eclissi solari totali lo ha portato a vivere avventure straordinarie, cercando con determinazione le migliori condizioni meteorologiche per catturare ogni dettaglio dell’evento celeste. La caccia alla migliore visuale durante un’eclissi assomiglia, per lui, alla ricerca di una tempesta.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.