Pacific Hagfish: l’antica creatura delle profondità marine che può soffocare uno squalo vomitando melma

2 settimane ago

Il Pacific Hagfish: un’antica creatura marina dalle abilità sorprendenti

Nome: Hagfish del Pacifico (Eptatretus stoutii)

Dove vive: Profondità marine di acqua fredda in tutto il mondo, solitamente al di sotto dei 90 metri di profondità

Aspetto e Caratteristiche

Questi pesci primitivi, senza pinne o scaglie, ricordano giganteschi lombrichi con denti spaventosi. Crescono fino a 64 centimetri di lunghezza e sono imparentati con le lamprede. Non possiedono mascelle ma hanno un teschio.

Abilità Sorprendenti

La caratteristica più straordinaria dei Pacific Hagfish è la capacità di produrre una melma che può abbattere persino uno squalo. Quando attaccati, sparano una melma appiccicosa sulle branchie degli aggressori, impedendo la respirazione.

Uno studio condotto da Tim Winegard alla Chapman University ha dimostrato che nessun predatore è mai riuscito a catturare un Hagfish grazie alla loro melma. Questi pesci possono immagazzinare grandi quantità di melma all’interno delle ghiandole sulla pelle, fino a 96 centimetri per millimetro quadrato.

Missine: creature straordinarie e misteriose

Le missine, creature marine affascinanti e misteriose, hanno la straordinaria capacità di produrre melma in situazioni di stress o per difendersi dai predatori. Questo aspetto è stato evidenziato in un incidente stradale avvenuto nel 2017, quando un camion carico di missine si ribaltò in Oregon, coprendo la strada di melma trasudante.

Il ruolo delle missine nell’ecosistema marino

Le missine svolgono un ruolo cruciale nell’ecosistema marino, essendo dei veri e propri spazzini che si nutrono di carcasse in decomposizione e tessuti provenienti da animali morti sul fondale marino. Questo comportamento contribuisce a mantenere pulito l’ambiente marino e a riciclare nutrienti nelle profondità dell’oceano.

Dalla cattività alla dieta delle missine

Queste creature non sono abituate a mangiare regolarmente; anzi, si abbuffano quando hanno la possibilità. Anche in cattività vengono nutriti solo ogni tre-sei mesi, afferma Winegard, un esperto nel campo.

Le peculiarità anatomiche delle missine

Le missine, caratterizzate da una vista limitata, si affidano soprattutto all’olfatto per individuare il cibo. I quattro tentacoli intorno alla bocca e le sporgenze simili a denti sulla “lingua raschiante” sono fondamentali per catturare e ingerire il cibo. Questi dettagli sono stati chiariti dall’Ocean Exploration Trust.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.