domenica 19 Maggio 2024

Portare la valutazione del dottorato nel ventunesimo secolo

2 mesi ago

Il contesto del dottorato nel ventunesimo secolo

Le dinamiche della ricerca e dell’insegnamento universitario attuali sono drasticamente diverse da quanto si verificava nel XIX secolo, quando nasceva il dottorato di ricerca moderno grazie a Germania e Francia. Tuttavia, alcuni aspetti fondamentali come l’acquisizione e la valutazione del dottorato restano sorprendentemente immutati.

La necessità di una riforma nella valutazione

Alcuni dottorandi sottolineano la mancanza di trasparenza nel sistema di valutazione attuale, mentre gli esaminatori esprimono preoccupazione per una presunta riduzione degli standard. È urgente introdurre una riforma che renda il processo più strutturato e allineato con gli standard educativi contemporanei a tutti i livelli.

Le nuove prospettive nella formazione accademica

I dottorandi odierni hanno a disposizione diverse opzioni formative. I dottorati professionali, frequenti nell’ingegneria, prevedono una supervisione congiunta da parte di un datore di lavoro e un accademico. Altri metodi innovativi includono il dottorato per pubblicazione e la formazione in coorti, mirata a un’esperienza meno isolante.

Valorizzare le competenze trasferibili

È cruciale che i dottorandi acquisiscano competenze trasferibili come gestione di progetti, analisi dei dati e impegno pubblico. Inoltre, valutare formalmente tali competenze insieme alla tesi finale potrebbe incrementarne significativamente il valore.

L’urgenza di un’evoluzione nel processo di valutazione

Pur essendoci aperti a innovazioni, la valutazione dei dottorati spesso si basa ancora sulla tesi finale, un modello che si è cristallizzato da decenni. È evidente l’esigenza di adattare questo aspetto alle esigenze del mondo contemporaneo, come discusso da relatori durante un evento dedicato al tema.

L’Evolvere dell’Istruzione del Dottorato: Necessità di Riforme

La valutazione dei comuni a vari livelli di istruzione fatica ad inserirsi nei programmi di dottorato convenzionali.

Obiettivi di Apprendimento: Chiarezza e Coerenza Necessarie

Gli obiettivi di apprendimento, che mirano a favorire coerenza ed equità, sono essenziali per indicare cosa uno studente dovrebbe sapere e come verrà valutato. Devono essere forniti all’inizio di ogni corso per tracciare il percorso di apprendimento.

Valutazione Formativa: Un Tassello Mancante

La valutazione formativa, pratica comune in altri livelli di istruzione, è ancora poco diffusa nei dottorati. I tutor dovrebbero monitorare il progresso degli studenti durante il corso e fornire feedback per guidarli verso il successo.

Formazione dei Supervisori: Una Necessità Emergente

I supervisori dei dottorati, spesso privi di formazione pedagogica, dovrebbero non solo essere esperti nel loro campo, ma anche abili nell’insegnamento. È cruciale che acquisiscano conoscenze sulla ricerca educativa per supportare al meglio gli studenti.

Collaborazione per una Valutazione Ottimizzata

Una riforma nella valutazione dei dottorati è necessaria per allinearsi alle pratiche moderne dell’istruzione. La collaborazione tra ricercatori, supervisori e organizzatori dei programmi di dottorato è essenziale per migliorare il processo.

Ritorno alla Formazione per un Beneficio Comune

L’istruzione alla ricerca si evolve a tutti i livelli scolastici, incluso il dottorato. In un’ottica di apprendimento reciproco, anche i supervisori trarranno vantaggio dal rimanere aggiornati e aprirsi a nuove pratiche educative.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

La progettazione di edifici ispirati alle lucertole potrebbe salvare vite umane

La progettazione di edifici ispirati alle lucertole La progettazione di edifici ispirati

Un farmaco sperimentale contro l’obesità ha una doppia azione per ridurre il peso

Un farmaco innovativo per combattere l’obesità Un nuovo farmaco sperimentale contro l’obesità