martedì 21 Maggio 2024

Questi uccelli sono simboli nazionali ma ce ne sono sempre meno nei loro paesi

2 mesi ago

La diversità degli uccelli nei tropici americani

Il 36% delle specie di uccelli del mondo abita nella zona tra Stati Uniti e Messico, rappresentando una ricchezza avifaunistica unica al mondo. I vari paesi dell’America Latina scelgono uccelli nazionali che riflettono la loro diversità biologica e culturale.

L’aquila reale del Messico: una storia simbolica in pericolo

L’aquila reale, presente in diverse parti del mondo, è simbolo di grande importanza per il Messico. Tuttavia, la popolazione di aquila reale messicana è in pericolo di estinzione, con soltanto circa 200 individui adulti rimasti nel paese. La perdita di habitat e altri fattori minacciano la sopravvivenza di questo animale simbolico.

Il declino del quetzal in Guatemala a causa della deforestazione

La deforestazione, causata principalmente dall’agricoltura e dall’allevamento, ha portato alla perdita di circa il 13% delle foreste dell’America Latina e dei Caraibi negli ultimi 30 anni. In particolare, il Guatemala ha perso oltre il 10% delle proprie foreste, incidendo sull’habitat del quetzal, uccello nazionale del paese.

Il quetzal, con le sue piume verdi iridescenti, vive nelle foreste nebulose ad alta quota e si nutre nelle foreste nebulose a quote inferiori. La deforestazione ha compromesso la disponibilità di habitat per questa specie, minacciandone la sopravvivenza.

Il prezioso quetzal del Guatemala

Originariamente adornavano Quetzalcoatl, il dio dalle caratteristiche simili a una serpente venerato dagli Aztechi e dai Maya. Oggi il quetzal è il nome della valuta guatemalteca. Tuttavia, l’habitat delicato di questo uccello e la sua dipendenza dagli avocado lo rendono vulnerabile ai cambiamenti climatici e alla deforestazione.

Il maestoso condor andino

Il condor andino, conosciuto anche come kuntur in quechua, è uno degli uccelli volanti più grandi, con un’apertura alare di 3 metri e un peso fino a 15 chili. Sebbene Bolivia e Cile siano i territori principali della specie, la popolazione complessiva è vulnerabile. In paesi come Colombia ed Ecuador, la presenza di condor è limitata. Un rapporto del 2015 della Fondazione Condor delle Ande ha stimato che in Ecuador restano solo circa 100 adulti.

Nonostante il ruolo importante che svolge in alcune culture indigene, portando le anime verso il paradiso, il condor è oggetto di caccia e avvelenamento da parte degli agricoltori che temono per il proprio bestiame. La competizione per le carogne con i cani selvatici e il pregiudizio nei confronti di questo animale minaccia la sua sopravvivenza.

Secondo Eliana Montenegro di BirdLife International in Ecuador, la presenza di comunità locali nei pressi degli habitat dei condor è spesso associata a problemi di predazione sugli animali da parte di rapaci come l’aquila reale e il condor. Anche se sono simboli nazionali carismatici, la persecuzione umana minaccia la loro esistenza.

Uccelli comuni e importanti in America Latina

Il grembo (Vanellus chilensis) e il fornaio (Un fornaio rosso), abitanti di prati e pascoli, beneficiano della conversione di foreste in terreni agricoli. Questi uccelli comuni svolgono un ruolo essenziale nel sensibilizzare le persone sull’importanza della conservazione degli habitat naturali. Secondo Luis Miguel Renjifo della Pontificia Universidad Javeriana, sono importanti per coinvolgere la popolazione nella protezione della biodiversità.

In Argentina, l’hornero è un uccello nazionale ben conosciuto per i nidi di argilla a forma di forno che costruisce. La sua presenza nei parchi di Buenos Aires crea un legame speciale tra la fauna locale e la popolazione. Questi uccelli suscitano un forte interesse nelle persone, contribuendo a rafforzare la connessione tra gli esseri umani e la natura.

La minaccia dell’ara scarlatta in Honduras

Con una tale varietà di splendidi uccelli in America Latina, la caccia illegale per il mercato internazionale è una minaccia costante per la fauna selvatica della regione. L’ara scarlatta, un’iconica specie dell’Honduras, è particolarmente a rischio a causa del bracconaggio e della perdita del suo habitat naturale.

La situazione dell’ara scarlatta

La presenza degli ara scarlatta come animali domestici è un problema crescente. Questi uccelli sono conosciuti anche come guara rossa (Ara Macao).

Gli antichi Maya attribuivano agli ara la capacità di viaggiare tra la Terra e il cielo. Le loro piume vistose erano un simbolo di prestigio per le élite Maya e Azteche. Oggi, le stesse piume, insieme alla loro adattabilità alla cattività e alla capacità di imitare le voci umane, rendono gli ara ambiti come animali domestici, spesso venduti a prezzi fino a 3.000 dollari.

Le popolazioni di ara stanno diminuendo in molte aree dell’America centrale, con il guara rosso che risulta essere vulnerabile in Honduras. Tuttavia, si stanno osservando progressi nella regione grazie a sforzi di conservazione delle foreste, progetti come la Montagna dell’Ara che uniscono turismo e conservazione e accordi come quello nella regione di Mosquitia, che coinvolgono ex cacciatori trasformati in guardiani degli uccelli.

Nonostante questi sforzi, i risultati raggiunti finora sono ancora considerati insufficienti.

Il ruolo dei simboli nella conservazione

La comprensione delle tendenze delle popolazioni delle specie richiede una raccolta di dati a lungo termine. Gli sforzi di conservazione possono richiedere decenni per mostrare risultati concreti.

Viviana Ruiz-Gutiérrez, co-direttrice del Centro per gli studi sulla popolazione aviaria presso il Laboratorio di ornitologia della Cornell University, sottolinea che la mancanza di risorse finanziarie è stata un ostacolo in molti paesi con alta biodiversità.

È anche difficile attirare finanziamenti internazionali per la conservazione di una specie in declino in un singolo paese se la popolazione globale dell’uccello non è considerata a rischio.

Nonostante ciò, gli scienziati come Ruelas nutrono la speranza che il declino locale di specie di uccelli, soprattutto se simboli nazionali, possa sensibilizzare il pubblico e incoraggiarlo a partecipare attivamente alla monitoraggio e alla sostenibilità delle politiche di conservazione.

Per Ruelas, un simbolo nazionale dovrebbe fungere da elemento unificante che spinga le persone a lavorare insieme per garantire la sopravvivenza di specie simboliche.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.