Questi uccelli sono simboli nazionali ma stanno diventando sempre più difficili da vedere

2 mesi ago

Declino degli Uccelli Nazionali in America Latina

La regione tropicale americana ospita una ricca varietà di uccelli, con il 36% delle 11.000 specie mondiali presenti a sud del confine tra Stati Uniti e Messico, superando Asia e Africa.

Aquila Reale in Messico

La figura dell’aquila reale è fondamentale nella cultura messicana, con leggende che la collegano alla fondazione di Tenochtitlan. Tuttavia, l’uccello è a rischio di estinzione nel paese, con solo circa 200 esemplari adulti.

Quetzal Splendente in Guatemala

La perdita di habitat, come foreste deforestate per agricoltura e allevamento, sta minacciando la sopravvivenza del Quetzal, uccello nazionale del Guatemala. La deforestazione ha colpito il 26% delle foreste guatemalteche.

Il Quetzal del Guatemala

Il quetzal, simbolo del Guatemala moderno, è a rischio a causa dei cambiamenti climatici e della deforestazione. Classificato come quasi minacciato dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.


Condor delle Ande (Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador)

Il maestoso Condor delle Ande è uno degli uccelli volanti più grandi al mondo, con un’apertura alare di 10 piedi e un peso fino a 33 libbre. La popolazione è vulnerabile, con pochi esemplari presenti in Colombia ed Ecuador.

Nonostante il suo significato culturale per alcune comunità indigene, il condor è minacciato da caccia e avvelenamento, in particolare da parte degli agricoltori. Questo comportamento minaccia la sopravvivenza di una specie importante per l’ecosistema andino.

Le caratteristiche imponenti dei rapaci come il condor li rendono simboli carismatici ma anche suscettibili alla persecuzione umana, minacciando ulteriormente le loro popolazioni.


Pavoncella meridionale (Uruguay) e Hornero rossiccio (Argentina)

La pavoncella meridionale e l’hornero rossiccio beneficiano della conversione dei boschi in terre agricole. Questi uccelli, comuni nelle praterie e nei pascoli, svolgono un ruolo chiave nell’ecosistema, mobilitando il sostegno alla conservazione ambientale.

In Argentina, l’hornero rappresenta un legame emotivo con la natura per molti, grazie alle sue caratteristiche distintive e alla sua presenza anche nelle aree urbane. La sua presenza è un ponte tra gli uccelli e le persone, incoraggiando il coinvolgimento nella conservazione ambientale.


Ara Scarlatta (Honduras)

L’ara scarlatta è vittima del bracconaggio per il mercato internazionale degli animali domestici in America Latina. I Maya consideravano queste magnifiche creature come messaggeri tra la Terra e il cielo, ma oggi sono minacciate dalla caccia illegale.

Le colorate piume dell’ara scarlatta erano considerate un simbolo di status tra le antiche civiltà. Tuttavia, il loro fascino estetico ha portato anche alla loro persecuzione, mettendo a rischio la loro stessa sopravvivenza.

Il valore degli ara scarlatti come animali domestici

Le piume di questi uccelli erano un segno di prestigio per l’élite Maya e Azteca. Oggi, la loro capacità di imitare le voci umane e la tolleranza alla cattività li rendono desiderabili come animali domestici, con un valore che può arrivare fino a 3.000 dollari.

Le sfide della conservazione dell’ara scarlatto

Le popolazioni di ara scarlatta stanno diminuendo in molte parti dell’America centrale, con la specie che è considerata vulnerabile in Honduras. Tuttavia, sono stati fatti progressi grazie agli sforzi di conservazione delle foreste, programmi come Montagna dell’Ara e accordi che coinvolgono ex cacciatori come steward.

Nonostante questi sforzi, i risultati rimangono ancora deboli.

Il potere dei simboli per la conservazione

Secondo Viviana Ruiz-Gutierrez, co-direttrice del Centro per gli studi sulla popolazione aviaria presso il Cornell Lab of Ornithology, la comprensione delle tendenze della popolazione richiede dati a lungo termine e gli sforzi di conservazione possono richiedere decenni per dare frutti.

Anche se il declino di una specie in un paese potrebbe non attrarre finanziamenti internazionali se la popolazione globale non è minacciata, scienziati come il dottor Ruelas sperano che il declino locale di specie di uccelli, specialmente simboli nazionali, possa incoraggiare il pubblico a partecipare agli sforzi di conservazione.

Secondo il dottor Ruelas, un simbolo di identità nazionale dovrebbe essere un catalizzatore per lavorare insieme verso la conservazione della biodiversità.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.