giovedì 13 Giugno 2024

“Sensazione archeologica”: l’enologo scopre centinaia di ossa di mammut mentre rinnova la sua cantina

2 settimane ago

Scoperta archeologica sotto la cantina

Un viticoltore austriaco ha fatto una sorprendente scoperta mentre rinnovava la sua cantina nel villaggio di Gobelsburg, a nord-ovest di Vienna. Andreas Pernerstorfer ha trovato centinaia di ossa di mammut sotto il pavimento della sua cantina a marzo.

Una scoperta inattesa

La scoperta è avvenuta per caso, quando Pernerstorfer ha inizialmente scambiato un osso per un pezzo di legno lasciato da suo nonno. Solo più tardi, ricordando che il nonno aveva menzionato di aver trovato dei denti in passato, ha realizzato di trovarsi di fronte a resti di mammut.

Ricerca e confronto tra siti archeologici

Secondo l’Istituto Archeologico Austriaco, la cantina di Pernerstorfer potrebbe essere collegata a una scoperta simile avvenuta 150 anni fa in una cantina vicina. I ricercatori stanno scavando le ossa per esaminarle e capire meglio le connessioni tra i due siti archeologici.

Una sensazione archeologica

Gli archeologi definiscono la scoperta una “sensazione archeologica” data la densità delle ossa di mammut trovate, un evento raro che offre l’opportunità unica di studiare il passato utilizzando metodi moderni di analisi.

Implicazioni della scoperta

L’affascinante scoperta delle ossa di mammut evidenzia l’importanza di preservare e studiare il patrimonio archeologico, aprendo porte a nuove ricerche e scoperte sul passato remoto della regione. Si aprono quindi interessanti possibilità per approfondire la conoscenza storica e scientifica legata a queste creature millenarie.

Mammut: Scoperte Straordinarie in Cantina

Uno straordinario ritrovamento nella cantina dell’Istituto archeologico austriaco ha svelato ossa di mammut, scatenando grande eccitazione tra gli scienziati.

Un Ritrovamento Millenario

Le ossa, datate tra i 30.000 e i 40.000 anni fa, sono state trovate insieme a manufatti in pietra e carbone, sollevando interrogativi su come i resti siano finiti così vicini tra loro.

Cacce Preistoriche

Gli studiosi ipotizzano che i mammut siano stati cacciati dagli esseri umani, sebbene i dettagli sulle tecniche di caccia rimangano poco chiari, aprendo nuove prospettive di ricerca.

Un possibile scenario suggerisce che gli umani abbiano inseguìto i mammut sul sito per poi tender loro trappole, ma molto resta ancora da scoprire.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.