mercoledì 22 Maggio 2024

Sergei Kotov: i droni ucraini hanno colpito un’altra nave da guerra russa, dice Kiev

3 mesi ago

Sergei Kotov: L’Ucraina rivendica l’attacco a una nave da guerra russa

L’esercito ucraino ha riportato un successivo attacco contro una nave da guerra russa, in quello che rappresenta l’ennesimo colpo alla flotta del Mar Nero di Mosca secondo Kiev, che denuncia una significativa riduzione.

L’intelligence ucraina ha dichiarato che i droni marittimi del Gruppo 13 hanno colpito la nave russa Sergei Kotov da 1.300 tonnellate nel Mar Nero, vicino allo stretto di Kerch che separa la Crimea dalla costa sud-occidentale della Russia.

Sulla base dei dati ricevuti, si è appreso che i danni inflitti dall’attacco dei droni marittimi Magura V5 hanno colpito la nave Sergei Kotov, provocando danni ai lati di poppa, tribordo e babordo, oltre a un incendio a bordo.

Collaborazione e supporto

La missione è stata condotta in collaborazione con la Marina ucraina e con il supporto del Ministero della Trasformazione Digitale dell’Ucraina, ampliando le azioni congiunte contro le navi nemiche.

Un rappresentante dell’intelligence della difesa ucraina, Andriy Yusov, ha confermato che la Sergei Kotov era stata presa di mira in passato, ma questa volta è stata definitivamente distrutta, sottolineando l’efficacia dell’attacco.

Controllo del Mar Nero

L’impiego dei droni marittimi ucraini ha dimostrato di essere una minaccia significativa per le navi russe, soprattutto negli ultimi mesi, mettendo ulteriormente in difficoltà la flotta navale russa nella regione del Mar Nero.

Attacchi a navi russe durante il conflitto

Recentemente, la nave da sbarco russa Caesar Kunikov è stata attaccata con droni simili a quelli utilizzati contro la Sergei Kotov. I droni hanno causato danni significativi, provocando l’affondamento della nave russa sul lato sinistro. Secondo l’agenzia di intelligence militare ucraina, i droni hanno colpito “punti critici”.

Perdite navali russe

All’inizio di febbraio è emerso che le forze ucraine hanno reso inutilizzabili circa il 33% delle navi da guerra russe, tra cui 24 navi e un sottomarino. La peggiore perdita navale subita dalla Russia durante il conflitto è stata l’affondamento dell’incrociatore lanciamissili Moskva nell’aprile 2022, una grave battuta d’arresto per la flotta russa.

La storia della Sergei Kotov

La Sergei Kotov era una delle navi più moderne della flotta russa del Mar Nero. Un rapporto dell’agenzia di stampa russa TASS del gennaio 2021 ha rivelato che la nave è stata varata e si sarebbe presto unita alla flotta del Mar Nero, mostrando un potenziale di difesa rilevante per la Federazione Russa.

Caratteristiche della nave da guerra

Secondo la TASS, la nave da guerra, lunga 91 metri, aveva un’autonomia di 6.000 miglia nautiche e poteva ospitare un equipaggio di 80 persone. Era equipaggiata con un elicottero, un cannone da 57 mm e un moderno sistema di difesa aerea. Nonostante tutte le sue specifiche tecniche, il prezzo di 65 milioni di dollari è stato citato come un costo significativo da sostenere per la Russia.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.