giovedì 18 Luglio 2024

Sergio Mattarella e l’Essenza della Democrazia: La Promulgazione delle Leggi e la Libertà di Stampa

Sergio Mattarella
4 mesi ago

In un’epoca in cui il ruolo del Presidente della Repubblica Italiana viene spesso interpretato in modi diversi, Sergio Mattarella ha offerto un chiarimento fondamentale riguardo alle sue funzioni costituzionali, soprattutto in relazione alla firma delle leggi. Durante un incontro con i vertici della Casagit, Mattarella ha sottolineato che il Presidente non firma le leggi in senso di approvazione del loro contenuto, ma ne firma la promulgazione. Questo atto, indispensabile per la pubblicazione e l’entrata in vigore delle leggi, serve a attestare che entrambe le Camere hanno approvato la legge nel medesimo testo e che questo non presenta profili di evidente incostituzionalità.

Parallelamente, Mattarella ha ribadito l’importanza cruciale della libertà di stampa per il tessuto democratico del Paese, considerandola non solo un diritto fondamentale garantito dalla Costituzione, ma anche un pilastro indispensabile per il funzionamento di ogni democrazia. La sua tutela netta e indiscutibile richiede, tuttavia, una corresponsabile assunzione di responsabilità da parte dei giornalisti, che si traduce in lealtà, indipendenza dell’informazione, libertà di critica, nel rispetto della personalità altrui e dei fatti.

Questi principi sottolineati da Mattarella si rivelano essenziali per la salvaguardia dei valori democratici e per il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, confermando il ruolo del Presidente della Repubblica come custode dei principi costituzionali e difensore dell’indipendenza e dell’integrità dell’informazione.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.