mercoledì 24 Aprile 2024

Trump Vince i Caucus Repubblicani in Nevada

Trump Vince i Caucus Repubblicani in Nevada
3 mesi ago

Donald Trump ha vinto con facilità le caucus repubblicane del Nevada giovedì, avvicinandosi a un nuovo confronto autunnale con il presidente Joe Biden.

Si prevede che Trump otterrà la maggior parte o tutti i 26 delegati del Nevada alla convenzione nazionale repubblicana a Milwaukee, consolidando la sua posizione mentre il contesto si sposta verso il Sud Carolina più avanti questo mese e verso il Super Martedì a marzo.

L’esito delle caucus del Nevada non era mai stato in discussione, con Trump in lizza solo contro il poco conosciuto imprenditore e pastore Ryan Binkley. Nikki Haley, l’unica seria rivale di Trump, ha invece partecipato alle primarie statali di martedì, dove ha subito una sconfitta umiliante, classificandosi seconda dopo l’opzione “nessuno di questi candidati”.

“La modalità con cui il partito ha predisposto queste caucus a favore di Donald Trump ha quasi annullato la campagna elettorale qui,” ha dichiarato Chuck Muth, ex direttore esecutivo del Partito Repubblicano del Nevada e scrittore conservatore.

Le elezioni consecutive hanno messo in mostra la popolarità di Trump tra la base repubblicana del Nevada. Ma hanno anche riflettuto l’influenza dell’ex presidente tra i leader del GOP, con le caucus orchestrate da un partito statale il cui presidente è stato incriminato dopo aver falsamente dichiarato di essere un elettore per Trump nel 2020.

Il GOP favorevole a Trump in Nevada ha impedito ai candidati di partecipare sia alle caucus che alla primaria di martedì, che non assegnava delegati. Alleati di Trump e repubblicani di spicco come il governatore del Nevada Joe Lombardo hanno esortato gli elettori a scegliere l’opzione “nessuno di questi” per inviare un messaggio a Haley.

Haley ha criticato il partito statale per aver inclinato l’elezione a favore di Trump e non ha investito tempo o denaro nella campagna in questo stato.

Parlando ai suoi sostenitori a Las Vegas giovedì sera, Trump ha ringraziato l’uditorio e ha preso in giro Haley, dicendo: “Vorrei congratularmi con ‘nessuno dei sopra’”. Ha anche menzionato l’ex Presidente della Camera Kevin McCarthy tra il pubblico.

Trump ha fornito una percentuale errata per il margine con cui “nessuno di questi candidati” ha superato Haley e ha sbagliato la data delle primarie del Nevada, che si sono tenute martedì, non mercoledì.

Mentre Trump attende il verdetto della Corte Suprema su un caso fondamentale che sfida la sua eleggibilità alle elezioni, ha detto: “C’è un modo per convocare le elezioni per il prossimo martedì?”

Anche se i fedeli seguaci di MAGA sono stati soddisfatti dal risultato prevedibile, altri repubblicani nello stato hanno espresso sorpresa e frustrazione per non aver potuto scegliere direttamente tra i due candidati rimanenti.

“Dividere i candidati, credo, ha causato grande confusione, rabbia e apatia,” ha detto Amy Tarkanian, ex presidente del Partito Repubblicano del Nevada.

Ha lodato Haley per aver rifiutato di partecipare alle caucus.

“Ha inviato un messaggio dicendo: ‘Non cederò a voi. Perché quello che hanno fatto è uno stratagemma di Trump'”, ha detto Tarkanian.

Tuttavia, Tarkanian non ha risparmiato critiche nemmeno a Haley, sostenendo che Haley ha danneggiato la propria causa non programmando visite a Reno e Las Vegas.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Mentre la Meloni abbraccia l’Africa, l’Europa trattiene il fiato

Il Piano di Giorgia Meloni: un Progetto Ambizioso per l’Africa Il piano
Raid su Rafah: Una Spirale di Violenza che Aggrava la Crisi Umanitaria a Gaza

Raid su Rafah: Una Spirale di Violenza che Aggrava la Crisi Umanitaria a Gaza

Nelle ultime ore, la città di Rafah, situata nella parte meridionale della