venerdì 24 Maggio 2024

Un uomo in condizioni critiche dopo aver contratto il mortale “virus B” dalle scimmie selvatiche di Hong Kong

2 mesi ago

Un uomo combatte per la vita dopo aver contratto il virus B da scimmie selvatiche di Hong Kong

Un uomo è in condizioni critiche dopo essere stato infettato dal virus B, trasmesso dalle scimmie selvatiche di Hong Kong. L’infezione è grave e potenzialmente letale, secondo i funzionari sanitari.

Il virus B, presente nelle saliva, urine e feci dei macachi, è stato contratto dall’uomo durante un incontro nel Kam Shan Country Park. Le scimmie raramente manifestano sintomi, ma possono trasmettere il virus, come confermato dal Centro per la tutela della salute.

Il virus B: una minaccia rara ma letale

Il virus B, noto anche come herpesvirus simiae, colpisce raramente gli esseri umani. Dai primi casi nel 1932, si sono registrati circa 50 contagi, con un alto tasso di mortalità. La trasmissione avviene principalmente tramite graffi o contatto con i fluidi corporei delle scimmie.

Il caso di Hong Kong rappresenta la prima infezione da virus B documentata nella città. L’uomo, attualmente ricoverato in terapia intensiva, è risultato positivo al virus dopo essere stato colpito da febbre e stato di incoscienza.

L’allarme in Cina: il precedente di un veterinario a Pechino

Già nel 2021, un veterinario di Pechino era morto a causa del virus B dopo aver sezionato due scimmie. Questo antecedente aveva destato preoccupazione sulle potenziali conseguenze delle infezioni da virus B.

L’uomo contagiato a Hong Kong è il primo caso recente nella regione. Il virus B, nonostante la sua rarità, rappresenta una minaccia grave per la salute pubblica, poiché può avere conseguenze letali.

Sintomi e complicazioni del virus B

I sintomi del virus B includono febbre, brividi, dolori muscolari, affaticamento, mal di testa, mancanza di respiro, nausea, vomito, dolore addominale e singhiozzo. Ulteriori sintomi possono verificarsi come vesciche dopo contatto con scimmie infette.

Gravi conseguenze dell’infezione

Le fasi avanzate dell’infezione possono provocare infiammazione del cervello e del midollo spinale, causando dolore, intorpidimento, prurito, problemi di coordinazione muscolare e danni al cervello e ai nervi. In casi estremi, problemi respiratori e morte possono verificarsi in pochissimo tempo.

Trattamento e prevenzione

Il virus B viene trattato con farmaci antivirali e cure di supporto. È consigliabile evitare il contatto con scimmie selvatiche e, in caso di ferita, bisogna lavare accuratamente la zona e consultare un medico. Le autorità sanitarie raccomandano la massima cautela.

Aggiornamenti sul caso in corso

Al 4 aprile, il CHP non ha rilasciato ulteriori informazioni riguardo al caso in corso. Resta essenziale seguire le indicazioni delle autorità sanitarie per garantire la propria sicurezza e prevenire eventuali contagi.

Nota: Questo articolo ha uno scopo puramente informativo e non sostituisce consigli medici professionali.

Se hai domande sulla salute o sul funzionamento del corpo umano, inviale a community@livescience.com con oggetto “Health Desk Q” e potresti trovare la tua risposta sul nostro sito!

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.