domenica 16 Giugno 2024

Una “nuova stella” potrebbe apparire nel cielo da una notte all’altra. Ecco come vedere accendersi la Blaze Star.

2 settimane ago

Una nuova stella illumina il cielo notturno: la Blaze Star

Una stella nel cielo notturno a 3.000 anni luce dalla Terra potrebbe presto diventare visibile ad occhio nudo per la prima volta dal 1946. Si tratta della “Blaze Star”, ufficialmente conosciuta come T Corona Boreale (T CrB).

La schiarita della Blaze Star

La Blaze Star, attualmente di magnitudo +10, si prevede schiarirà significativamente fino a raggiungere la magnitudo +2 entro settembre 2024, diventando visibile ad occhio nudo. Questa previsione è supportata anche dalla NASA.

Posizione e individuazione della stella

La Blaze Star si trova nella costellazione della Corona Boreale, tra Boote ed Ercole. Per individuarla, cerca le stelle più luminose dell’Orsa Maggiore e segui il percorso che ti porta a Arturo, per poi localizzare la Corona Boreale tra Arturo e Vega.

Un evento astronomico raro

La Blaze Star è un esempio di nova ricorrente, un sistema binario con una stella gigante rossa e una stella nana bianca che orbitano attorno a sé. Ogni 80 anni, l’esplosione della gigante rossa rende la stella visibile. Gli astronomi ritengono sia prossima a esplodere di nuovo.

Secondo i dati storici, la stella ha mostrato un aumento di luminosità prima delle esplosioni del 1866 e del 1946, seguito da un successivo affievolimento. Questo stesso pattern si sta osservando ora, indicando l’imminente esplosione della Blaze Star.

Il Mistero delle Esplosioni Stellari

Un pattern insolito si è verificato nel 2015 e ha portato a un oscuramento visibile nel marzo 2023, indicando la possibilità di un’altra esplosione imminente.

Una Scoperta Astronomica Straordinaria

La Blaze Star, nata il 10 febbraio 1946, è diventata 600 volte più luminosa nell’arco di una settimana, un evento straordinario nel mondo dell’astronomia.

Un Fenomeno Celeste da Ammirare

Quando la Blaze Star raggiungerà il suo massimo di luminosità, sarà visibile ad occhio nudo per diversi giorni e per poco più di una settimana con l’ausilio di un binocolo o un piccolo telescopio.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.