mercoledì 22 Maggio 2024

Un’indagine del Congresso trova apparecchiature di comunicazione nelle gru cinesi, sollevando preoccupazioni di spionaggio

3 mesi ago

Indagini del Congresso: Apparecchiature nelle gru cinesi sollevano preoccupazioni

Una nuova indagine del Congresso ha rivelato la presenza di apparecchiature di comunicazione in gru cinesi utilizzate nei porti statunitensi, sollevando preoccupazioni di possibile spionaggio o sabotaggio.

L’analisi condotta dalla commissione per la sicurezza interna della Camera e dal comitato ristretto della Camera sulla Cina si è concentrata su oltre 200 gru cinesi nei porti statunitensi, in un contesto di crescenti tensioni tra le due nazioni.

Le apparecchiature, come modem cellulari per la comunicazione remota, non erano registrate nei contratti tra i porti americani e il produttore cinese ZPMC. I modem sono stati scoperti installati senza documentazione ufficiale durante ispezioni effettuate in Cina.

Preoccupazioni sulla sicurezza nazionale

I modem, rinvenuti più volte sulle gru ZPMC, rappresentano una potenziale vulnerabilità secondo i legislatori. Il deputato Mark Green ha espresso preoccupazione riguardo la possibilità di accesso non autorizzato alle infrastrutture critiche, minacciando l’economia e la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Green ha sottolineato che senza interventi rapidi, si rischia di concedere al Partito Comunista Cinese un mezzo per infiltrarsi e minare le reti di approvvigionamento, con gravi conseguenze per la nazione.

ZPMC: Impegno per Qualità e Rispetto delle Leggi

ZPMC ha dichiarato il suo impegno a fornire prodotti e servizi di alta qualità in tutto il mondo, rispettando rigorosamente le leggi dei paesi in cui opera.

Reazione dell’Ambasciata Cinese

Liu Pengyu, portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, ha respinto le accuse sulla sicurezza delle gru cinesi come “paranoiche”, sottolineando l’importanza della cooperazione economica tra Cina e Stati Uniti.

Preoccupazioni degli Stati Uniti e Misure adottate

Il Wall Street Journal ha riportato le preoccupazioni degli Stati Uniti riguardo alle gru cinesi e l’investimento di 20 miliardi di dollari per promuovere infrastrutture portuali di produzione nazionale più sicure.

Rischi per la Sicurezza Legati alle Gru Cinesi

Le gru cinesi, che costituiscono quasi l’80% di quelle presenti nei porti statunitensi, potrebbero essere vulnerabili agli attacchi informatici, mettendo a rischio la sicurezza e la gestione dei porti marittimi.

Approfondimento sulle Minacce Informatiche

Marcos Ayala, esperto informatico industriale, sottolinea i rischi legati al controllo remoto delle gru e alla presenza di hardware non ben documentato, esponendo le infrastrutture critiche a potenziali minacce informatiche.

Sforzi per Migliorare la Sicurezza

Il governo statunitense e esperti del settore marittimo stanno lavorando per implementare valutazioni di sicurezza più rigorose e affrontare le vulnerabilità delle infrastrutture portuali, comprese le gru di fabbricazione cinese.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.