Vermi parassiti infettano 6 persone dopo che la carne di orso è stata servita durante una riunione di famiglia

4 settimane ago

Infezione da vermi parassiti in una famiglia dopo aver consumato carne di orso

Sei membri di una famiglia sono stati infettati da vermi parassiti dopo aver consumato carne di orso nero, inizialmente servita al sangue dopo essere stata congelata per un mese.

La diffusione dell’infezione

Due persone che non hanno mangiato carne di orso potrebbero essere state contaminate in altro modo durante il pasto.

Meno di 35 casi negli Stati Uniti

La trichinellosi è raramente segnalata negli USA, con solo 35 casi confermati tra il 2016 e il 2022, spesso associati al consumo di carne d’orso.

La trichinellosi e la sua diffusione

La trichinellosi è causata da larve di Trichinella presenti nella carne di animali infetti come orsi, cinghiali e volpi, trasmettendosi alle persone tramite il consumo di carne cruda o poco cotta.

Riduzione del rischio e casi moderni

Le normative sulla cottura della carne hanno ridotto il rischio di contrarre trichinellosi negli USA, che solitamente veniva contratta dal consumo di carne di maiale cruda o poco cotta.

Caso recente e sintomi

Nel 2022, un uomo di 29 anni nel Minnesota è stato ricoverato con sintomi di trichinellosi dopo aver consumato carne di orso. Soffriva di febbre, dolori muscolari e altri sintomi tipici.

Diagnosi e trattamento

Dopo diversi ricoveri e segni di infezione confermati, è stata avviata un’indagine per scoprire se altri membri della famiglia fossero stati infettati.

Prevenzione e consapevolezza

La corretta cottura della carne e la consapevolezza dei rischi associati al consumo di carne selvatica possono contribuire a prevenire infezioni da parassiti come la trichinellosi.

Un pasto pericoloso

Un uomo del Minnesota si è ammalato dopo aver consumato spiedini di orso nero con la famiglia nel South Dakota. La carne, proveniente dal Canada, era stata congelata per 45 giorni per uccidere i parassiti, ma alcuni microorganismi potevano sopravvivere.

Sintomi e conseguenze

Dopo aver mangiato la carne, alcuni familiari svilupparono sintomi della trichinellosi, come nausea e diarrea. Sei persone sofferenti si sono riprese, mentre due hanno confermato la presenza di anticorpi contro il parassita.

Analisi e raccomandazioni

Campioni di carne sono stati inviati al CDC per l’analisi, che ha confermato la presenza di larve di Trichinella. È stato consigliato di scartare la carne rimanente per evitare ulteriori infezioni. Le autorità suggeriscono di cuocere la carne di selvaggina ad almeno 74°C per uccidere i parassiti.

Rischio e prevenzione

La trichinellosi può causare gravi problemi cardiaci e neurologici. È essenziale riscaldare correttamente la carne per eliminarne i parassiti. Il colore della carne non indica se sia stata cotta a sufficienza, pertanto è consigliabile utilizzare un termometro da carne.

Consapevolezza e precauzione

È importante essere consapevoli dei rischi legati al consumo di carne non trattata adeguatamente. La trichinellosi può portare a gravi complicazioni, ma può essere evitata seguendo corrette pratiche di cottura e congelamento.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.