giovedì 18 Luglio 2024

I dati satellitari forniscono uno sguardo più nitido alle città a rischio di innalzamento del livello del mare

4 mesi ago

Dati satellitari e vulnerabilità delle città costiere

Un nuovo studio utilizzando dati satellitari ha rivelato criticità nei modelli scientifici relativi all’innalzamento del livello del mare in 32 città costiere degli USA. La subsidenza del terreno aumenta la minaccia delle inondazioni, con importanti implicazioni per la popolazione costiera.

Superando limitazioni dei modelli attuali

Le analisi pubblicate su Nature evidenziano come l’esame dettagliato dell’elevazione del terreno tramite immagini satellitari fornisca una visione più accurata dell’esposizione alle inondazioni. Questo approccio supera le limitazioni dei modelli che si basano su misurazioni puntuali e a lungo termine.

Implicazioni dell’innalzamento del livello del mare

Il lavoro condotto dagli studiosi mette in luce come il sprofondamento del terreno lungo le coste statunitensi peggiori la minaccia derivante dall’innalzamento globale del livello del mare. Le mappe dettagliate aiutano a individuare le potenziali inondazioni nelle principali città costiere.

Fattori influenti sulla subsidenza

La ricerca sottolinea che attività umane come l’estrazione di acque sotterranee o risorse come petrolio e gas giocano un ruolo significativo nella subsidenza del terreno. Questi fattori, insieme a cause naturali, possono intensificare il fenomeno, portando a rischi maggiori di inondazioni costiere.

Proiezioni future e incertezze legate alla subsidenza

Sebbene le proiezioni basate sui dati satellitari offrano una maggiore precisione temporale, l’incognita delle attività umane impone cautela. Il ritiro delle acque sotterranee, ad esempio, potrebbe accelerare il sprofondamento del terreno, evidenziando l’importanza di considerare variabili dinamiche per prevedere scenari futuri.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.