mercoledì 24 Aprile 2024

L’esplosiva cometa verde “Madre dei Draghi” è ora visibile nell’emisfero settentrionale

3 settimane ago

Una Cometa Spettacolare: La “Madre dei Draghi” Ora Visibile nell’Emisfero Settentrionale

Una rarità dell’universo, la cometa conosciuta come la “Madre dei Draghi” è attualmente visibile dopo il tramonto nell’emisfero settentrionale.

Il Fenomeno Celeste

La cometa, battezzata ufficialmente 12P/Pons-Brooks, ha un’orbita di 71 anni attorno al sole. L’ultima volta che si è avvicinata alla Terra è stata nel 1954, secondo l’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

Caratteristiche Straordinarie

Con un nucleo largo 17 chilometri, la cometa presenta una spirale di luce intorno al suo nucleo gelido. Principalmente composta da ghiaccio, polvere e roccia, la cometa brilla di verde grazie alle sue particolari molecole di carbonio.

Una Cometa Vulcanica

12P/Pons-Brooks è una cometa vulcanica fredda che erutta regolarmente, illuminandosi in modo più intenso rispetto alle comete tradizionali. Spesso associata a spettacolari esplosioni di gas e polveri, è stata soprannominata “Madre dei Draghi” per merito della sua storia misteriosa.

Una Visione Straordinaria

La cometa è stata avvistata eruttare per la prima volta dopo 69 anni, mostrando delle corna che le hanno conferito il soprannome di “diavolo cometa”. Tale fenomeno è stato concluso con il termine di Madre dei Draghi, in onore del suo presunto legame con il sciame meteorico “kappa-Draconidi”.

Prossimi Eventi Celesti

Il 21 aprile, la cometa raggiungerà il punto più vicino al sole, risultando nel suo momento di massima luminosità nel cielo. Un’opportunità unica per ammirare questo straordinario spettacolo cosmico.

La Cometa visibile nell’emisfero settentrionale fino a inizio aprile

Secondo l’ESA, la cometa raggiungerà il suo punto più vicino alla Terra a giugno, ma diventerà invisibile nell’emisfero settentrionale. Gli esperti consigliano di guardare il cielo all’inizio di aprile.

Lo spettacolo nel cielo

Paolo Chodas, direttore del Centro per gli studi sugli oggetti vicini alla Terra, e Davide Farnocchia, ingegnere di navigazione alla NASA, hanno consigliato di cercare la cometa a ovest dopo il tramonto. Sarà visibile ad occhio nudo, ma un binocolo potrebbe facilitare il suo avvistamento.

Consigli per l’osservazione

Per godere appieno dello spettacolo celeste, è consigliabile spostarsi in luoghi lontani dalle luci delle città e con una vista chiara dell’orizzonte occidentale. Questo permetterà di localizzare la cometa più facilmente e di apprezzarne la luminosità crescente man mano che si avvicina al Sole.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.