perché è improbabile che una campagna di vaccini possa fermarlo

3 mesi ago

La crescita esponenziale dei casi di dengue in Brasile

Nei primi due mesi del 2024, il Brasile ha registrato oltre un milione di casi di dengue, un record per quel periodo. La situazione, che ha già causato almeno 214 morti, è allarmante e richiede azioni immediate.

La campagna di vaccinazione contro la dengue

Il Brasile ha lanciato una campagna di vaccinazione pubblica contro la dengue, diventando il primo paese a farlo. Tuttavia, gli esperti avvertono che la campagna dovrebbe essere su vasta scala per influenzare significativamente i tassi di infezione.

La dengue: una malattia in aumento

La dengue è una malattia virale trasmessa dalla zanzara che si diffonde in condizioni calde e umide. L’aumento delle temperature legato ai cambiamenti climatici ha favorito la proliferazione della malattia nel sud del Brasile.

I fattori che favoriscono la diffusione della dengue

Oltre ai cambiamenti climatici, la crescita urbana incontrollata ha reso le città brasiliane un paradiso per le zanzare. Le infrastrutture igienico-sanitarie inadeguate e la gestione dei rifiuti contribuiscono alla diffusione della malattia.

L’adattamento delle zanzare e l’immunità limitata

Le zanzare responsabili della trasmissione della dengue si stanno adattando a nuove condizioni e sono in grado di riprodursi in ambienti inospitali. Inoltre, la presenza di quattro sottotipi virali della dengue limita l’immunità naturale delle persone.

Situazione attuale in Brasile riguardo alla Dengue

Recentemente, in Brasile sono riemersi gli ultimi due sottotipi della Dengue. Questo rende molti brasiliani particolarmente vulnerabili all’infezione, aumentando le probabilità di contrarla.

Il ruolo del vaccino contro la Dengue

Il sistema sanitario pubblico brasiliano sta attualmente somministrando il vaccino chiamato Qdenga, prodotto dall’azienda giapponese Takeda a Osaka. Questo vaccino ha dimostrato un’efficacia complessiva del 73% contro la Dengue sintomatica, con risultati più promettenti per alcuni sottotipi rispetto ad altri.

Attualmente, la distribuzione del vaccino è limitata a 521 città, che rappresentano meno del 10% di quelle presenti in Brasile. La campagna vaccinale è iniziata con i bambini di 10 e 11 anni, ma è pianificata un’espansione fino ai 14 anni. Gli anziani, invece, non sono ancora ammessi alla vaccinazione.

Difficoltà e speranze per la vaccinazione

La disponibilità limitata del vaccino è una sfida, così come la necessità di due dosi a distanza di tre mesi l’una dall’altra. Inoltre, il vaccino attuale non risolverà immediatamente il problema, ma si guarda con speranza a un nuovo vaccino sviluppato in Brasile dall’Istituto Butantan, con un’efficacia superior al 80%.

Innovazioni per combattere la Dengue

Oltre ai vaccini, altre tecnologie in fase di studio includono l’utilizzo di zanzare modificate che trasportano il batterio Wolbachia, riducendo la trasmissione del virus. Questa strategia ha già visto successi in Brasile, con una diminuzione dei casi di Dengue.

Progetti futuri contro la Dengue

Organizzazioni come il World Mosquito Program stanno pianificando la costruzione di una fabbrica di zanzare modificate per ridurre la diffusione della Dengue in molte città brasiliane nei prossimi dieci anni. Queste iniziative si affiancano alla necessità di migliorare le condizioni igienico-sanitarie di base per sconfiggere la Dengue in modo più completo.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Don't Miss

Un’importante scoperta scientifica: un piccolo buco nero nell’Universo primordiale

Uno sguardo alla ricerca Un gruppo internazionale di ricercatori provenienti da prestigiose

La terapia con mRNA è sicura per il trattamento dell’acidemia propionica, condizione metabolica ereditaria

Un nuovo approccio terapeutico per l’acidemia propionica Uno studio ha dimostrato che