mercoledì 12 Giugno 2024

Guarda i robot derpy mostrare le loro abilità calcistiche grazie al nuovo metodo di allenamento basato sull’intelligenza artificiale

2 mesi ago

Robotica sportiva: i robot derpy calciano in campo

Gli scienziati hanno addestrato robot umanoidi in miniatura a giocare a calcio, mostrando abilità grazie a un innovativo metodo di allenamento basato sull’intelligenza artificiale (AI). Le riprese mostrano i robot in azione, sfidandosi in una partita uno contro uno.

Nella simulazione, due robot bipedi giocano attaccando e difendendo una porta. Si impegnano nel calciare la palla, bloccare i tiri e correre sul campo, mantenendo l’equilibrio e riprendendosi rapidamente dopo una caduta.

Gioco strategico e apprendimento per rinforzo profondo

Pur apparendo goffi, i robot mostrano un gioco altamente strategico, anticipando le mosse avversarie e cercando di superarle in astuzia e velocità. Gli scienziati hanno pubblicato uno studio che dimostra come i robot imparino e si evolvano nel gioco calcistico.

Robotis OP3 in una partita di calcio
Gli scienziati di Google DeepMind hanno addestrato i robot Robotis OP3 in miniatura a giocare a calcio utilizzando una tecnica chiamata “apprendimento per rinforzo profondo”. (Credito immagine: Google Deepmind)

Configurare i robot umanoidi è tradizionalmente complesso, richiedendo programmazioni dettagliate. Tuttavia, l’intelligenza artificiale ha semplificato il processo, consentendo ai robot di apprendere autonomamente senza necessità di programmazioni individuali per ciascun movimento.

Autoapprendimento e intelligenza artificiale

Nel nuovo studio, Google DeepMind ha addestrato i robot Robotis OP3 in miniatura a giocare a calcio sfruttando l'”apprendimento per rinforzo profondo”, una tecnica che combina diversi approcci di allenamento basati sull’intelligenza artificiale. Questo metodo pionieristico apre nuove prospettive nel campo della robotica e dell’interazione uomo-macchina.

Intelligenza artificiale al servizio dei robot

Recenti studi hanno dimostrato come l’utilizzo combinato di diverse tecniche di apprendimento, come l’apprendimento per rinforzo e l’apprendimento profondo basato su reti neurali, abbia portato a risultati straordinari nel campo della robotica.

Prima dell’applicazione di queste tecniche avanzate, i robot erano limitati dalle competenze programmate. Tuttavia, grazie all’addestramento con intelligenza artificiale e apprendimento profondo, sono stati in grado di compiere azioni fino a oltre il 300% più velocemente, dimostrando un notevole miglioramento delle loro capacità.

Comportamenti innovativi e sicurezza nei movimenti

I robot addestrati con questa metodologia hanno anche sviluppato comportamenti emergenti, a volte difficili da programmare manualmente, come rotazioni precise e riprese dall’equilibrio in tempi più rapidi. Questo potrebbe migliorare notevolmente la sicurezza dei movimenti dei robot umanoidi.

Applicazioni future della tecnica

I ricercatori sono entusiasti riguardo alle possibili applicazioni future di questa tecnica di addestramento dell’intelligenza artificiale. Si prevede che possa portare a movimenti più sofisticati e adattabili, particolarmente utili in contesti mutevoli e complessi.

Segui su...

Lascia un commento

Your email address will not be published.